Non sprechiamo tempo ad aggiustare correttore, ombretto e eyeliner, sempre più donne scelgono questa nuova tendenza che viene dalla Corea

Le tendenze e le mode cambiano velocemente e tra le tendenze che molte donne seguono, e a cui si adeguano, ci sono quelle riguardanti il trucco. I prodotti considerati “necessari” per il trucco quotidiano sembrano aumentare esponenzialmente. Se una volta bastavano ombretto e rossetto, oggi molte ritengono di non poter fare a meno anche di primer, fondotinta, correttore, matita, mascara, eyeliner, toner, bronzer e mille altri prodotti. Ma alcune si sono stufate di queste aspettative sempre più pesanti riguardo al mondo del trucco. E forse non a caso, sono state le donne coreane a introdurre una scelta diversa. La Corea è uno dei paesi in cui il trucco e anche la chirurgia estetica, è più diffuso, e ci si aspetta dalle donne che siano sempre impeccabilmente in ordine. Ebbene, molte donne coreane propongono una scelta diversa. Vediamo di cosa si tratta.

Il rifiuto degli ideali di bellezza nel movimento “escape the corset”

Sempre più donne coreane hanno deciso che le aspettative pesantissime che la società impone alle donne riguardo alla bellezza sono insostenibili. E così hanno scelto di ribellarsi. Il movimento “escape the corset”, cioè “sfuggi al corsetto”, invita le donne coreane a liberarsi degli standard di bellezza così soffocanti nel loro Paese. Molte donne che hanno fatto questa nuova scelta hanno deciso di gettare via i loro trucchi e prodotti di bellezza. Alcune si sono tagliate i capelli molto corti, per sfuggire a un altro standard imposto dalla società coreana. Ma il loro movimento ha presto varcato i confini della Corea ed è giunto anche in Europa.

Non sprechiamo tempo ad aggiustare correttore, ombretto e eyeliner, sempre più donne scelgono questa nuova tendenza che viene dalla Corea

Molte donne europee ed italiane hanno osservato con attenzione il movimento sviluppatosi in Corea e hanno deciso di unirsi alle donne Coreane nella loro scelta. E non si tratta di una questione di pura teoria femminista. È ben noto, infatti, che le donne spendono mensilmente cifre spesso esorbitanti non solo per i necessari prodotti di igiene femminile, ma anche per trucchi e prodotti di bellezza. Una spesa che i loro compagni maschi non devono affrontare. Per non parlare della spesa dal parrucchiere, che per le donne è molto maggiore rispetto agli uomini.

Un risparmio di tempo oltre che economico

Non sprechiamo tempo ad aggiustare il trucco ogni mattina prima di uscire. Molte donne si alzano prima la mattina rispetto agli uomini solo perché si sentono in dovere di acconciarsi e truccarsi prima di andare al lavoro. Rinunciando alle aspettative riguardo al trucco, il risparmio non è solo economico, ma anche di tempo. Alcune donne hanno fatto una scelta ancora più radicale: sembra incredibile, ma i peli sotto le ascelle stile anni ‘70 stanno tornando di moda.

Approfondimento

Essere attraenti non è questione di bellezza ma di fascino, ecco tre trucchetti che ci rendono subito di bella presenza

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te