Non solo l’anguria ubriaca ma ecco come mangiare il cocomero in modo originale e sfizioso per sorprendere a tavola

D’estate si ha voglia di mangiare qualcosa di fresco e di evitare di accendere i fornelli. Si ha caldo e mangiare la polenta con lo spezzatino non è proprio il massimo, anche se qualcuno potrebbe farlo. Si cercano soluzioni leggere, economiche e, soprattutto, capaci di reidratarci.

Infatti, anche a causa della sudorazione più elevata, oltre ai classici 2 litri di acqua al giorno, dovremo fare il pieno di alimenti ricchi d’acqua, fondamentali per tenere il nostro organismo sempre idratato e non avere quindi problemi.

Ecco come possiamo mangiare il cocomero in maniera diversa dal solito

Tra questi, vi è sicuramente il cocomero. Un frutto che ha diverse proprietà, come ci spiegano gli esperti di Humanitas. Basti pensare che 100 g di anguria contengono 95,3 g di acqua. Tra le sue proprietà, ad esempio, vi è quella di essere ricca di licopene. Si tratta di un carotenoide perfetto per l’apparato cardiovascolare e, sembra, anche per le ossa. È anche utile per una buona salute cardiovascolare e i composti fenolici forniscono una protezione antinfiammatoria e antiossidante.

Importante è scegliere un frutto già maturo, ma per questo esiste un trucco perfetto per non sbagliare mai l’acquisto. Una volta comprata, lasciamola sotto l’acqua per qualche tempo, in modo poi da poterla mangiare fresca, alla sera, semplicemente affettandola.

Non solo l’anguria ubriaca, ma ecco come mangiare il cocomero in modo originale e sfizioso. Infatti, non è solo il classico frutto per chiudere il pasto, ma si presta anche a dei piatti unici e originali.
La versione ubriaca dell’anguria è facile da farsi. Basta, semplicemente, tagliare un tassello un po’ profondo e usare un imbuto per versare, all’interno, della vodka. Va fatto lentamente. Poi, richiudiamo e lasciamo raffreddare in frigorifero o sotto l’acqua.

Non solo l’anguria ubriaca ma ecco come mangiare il cocomero in modo originale e sfizioso per sorprendere a tavola

Durante una grigliata, potremmo mangiare l’anguria in questa versione. Ovvero, tagliamo delle fette di 3 cm di spessore, le spennelliamo con olio e le cuociamo sul barbecue, 1 minuto per ogni lato.

Anche la caprese di anguria è un’idea originale. In pratica, invece di usare le classiche fette di pomodoro, le andremo a sostituire con quelle di anguria, che alterneremo con la mozzarella. Magari, con un poco di pesto sopra.

Anche l’insalata a base di anguria è un piatto fresco, ottimo per l’estate. Prendiamo dei cubetti di speck, tagliamo poi a listarelle della lattuga e tostiamo delle mandorle. Riduciamo, infine, la nostra anguria a pezzettini e mischiamo gli ingredienti con sale, pepe e mente fresca.

Interessante è anche la versione con la feta. In pratica, prendiamo 1 cetriolo, 1 peperone e li tagliamo a fettine sottili. A questo punto, procediamo tagliando l’anguria a pezzetti. Mischiamo quindi con cetrioli, peperoni e aggiungiamo della feta. Completiamo con foglioline di menta, olio e pepe.

Lettura consigliata

Mangiarla fa bene alla salute ma ecco come capire se la frutta è realmente fresca e come conservarla per mantenerla più a lungo, evitando sprechi e perdite di soldi

 

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te