Non solo il salmone, questi 6 pesci sono una miniera di omega 3 e aiuterebbero a contrastare Alzheimer, demenza, trigliceridi alti

Gli omega 3 sono acidi grassi considerati essenziali per un semplice motivo. Il corpo, infatti, non riesce a produrli autonomamente ed è nostro compito assumerli attraverso l’alimentazione.

Sono comunemente definiti anche “grassi buoni”, perché avrebbero proprietà davvero benefiche per l’organismo. Tra i vari effetti, in particolare, aiuterebbero a controllare i livelli di colesterolo nel sangue e dei trigliceridi, e contribuirebbero al normale funzionamento del cuore e del cervello. Inoltre, verrebbero proposti per contrastare anche la depressione, l’Alzheimer e altre forme di demenza, e la sindrome da deficit di attenzione-iperattività.

Ecco perché è importante integrare gli omega 3 attraverso gli alimenti che ne sono più ricchi. Scopriamo insieme quali sono gli alimenti che ne contengono di più.

Non solo il salmone, questi 6 pesci sono una miniera di omega 3 e aiuterebbero a contrastare Alzheimer, demenza, trigliceridi alti

L’alimentazione gioca un ruolo di primaria importanza sul nostro stato di salute. Ogni giorno è fondamentale scegliere i cibi migliori per integrare le vitamine e i sali minerali necessari al nostro organismo. Molto utili sarebbero, ad esempio, questi 3 alimenti toccasana che aiuterebbero a ridurre il colesterolo alto più un consiglio prezioso.

Ecco in quali alimenti si possono trovare gli omega 3

Come riporta il sito di Humanitas Research Hospital, possiamo trovare gli omega 3 sia in prodotti di origine animale che vegetale.

In particolare, l’acido eicosapentaneoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA) li troviamo soprattutto nel pesce azzurro, come sgombro, ricciola, ventresca di tonno, sarde e acciughe. Senza dimenticare, ovviamente, pesci più noti, quindi salmone, trota e tonno. Infatti, non solo il salmone, questi 6 pesci sono una miniera di omega 3 e aiuterebbero a contrastare Alzheimer, demenza, trigliceridi alti.

A tal proposito, ricordiamo che questo pesce che molti sottovalutano è molto economico e aiuterebbe la salute del cuore e delle arterie.

Presenti anche in questi tipi di verdure

L’acido alfalinoleico, invece, si trova soprattutto nei prodotti di origine vegetale. In particolare, è presente negli ortaggi a foglia verde, nei semi oleosi, come semi di lino, di canapa, noci, nocciole e mandorle, oltre che nei loro olii. Ricordiamo, inoltre, che questi 6 semi altamente benefici per l’organismo aiuterebbero a prevenire influenza e malanni di stagione.

È importante sottolineare che queste indicazioni non sostituiscono i consigli di uno specialista. Rivogliamoci sempre al nostro medico curante per qualsiasi informazione riguardante la nostra dieta e la nostra salute.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te