Non solo con la Tachipirina, ma potremmo ridurre la temperatura corporea anche molto elevata con questo semplice stratagemma

La stagione calda non ci metterebbe in automatico al sicuro dalle patologie influenzali. Sarebbe infatti possibile contrarre queste anche in estate. E ritrovarci con una serie di sintomi tra cui potrebbe esserci la febbre. Questa potrebbe essere tipicamente associabile a stati infettivi, ma non in via esclusiva. Certamente, sopportare alte temperature stagionali potrebbe già essere difficile. E, se a queste, si aggiungesse anche uno stato febbrile, il disagio potrebbe notevolmente aumentare. Oltre che, naturalmente, essere pericoloso.

In caso di febbre, si potrebbe essere portati ad assumere farmaci antipiretici, prescritti da un medico per abbassare la temperatura. Nel caso, però, ne fossimo sprovvisti nell’immediato, potremmo tentare un’altra strada. Non solo con la Tachipirina, ma potremmo ridurre la temperatura elevata con un semplicissimo espediente.

Un eventuale espediente

Durante l’estate potremmo ammalarci e subire un innalzamento della temperatura corporea. Oppure, durante un’esposizione sotto il sole particolarmente forte di una giornata afosa, potremmo accusare un colpo di calore. Oltre a tempestivi soccorsi, abbassare la temperatura si renderebbe necessario. Momentaneamente, però, potremmo essere sprovvisti dei farmaci adeguati allo scopo. In questo caso, potremmo provare a ridurre la temperatura corporea con un rimedio non farmacologico.

Non solo con la Tachipirina, ma potremmo ridurre la temperatura corporea anche molto elevata con questo semplice stratagemma

Secondo gli esperti di Humanitas, un rimedio non farmacologico in caso di febbre potrebbe essere l’uso di impacchi freddi. Questi, posti sulla fronte, potrebbero essere utili a far scendere in maniera temporanea una febbre anche elevata. Potrebbe inoltre essere molto utile un impacco di acqua fredda adagiato in particolare sulla nuca. Questo semplice stratagemma attuato su questa parte del capo potrebbe infondere sollievo dalla sensazione di calore provocata dalla febbre. Questo perché aiuterebbe la dispersione termica. Si potrebbe quindi provare semplicemente a bagnare con acqua fredda un asciugamano e metterlo sul cuscino, in modo da appoggiarvi la nuca.

Gli impacchi sulla testa, però, si dovrebbero evitare nel caso di brividi di freddo. Ricordiamo, inoltre, che questo semplice espediente sarebbe utile a ridurre una febbre anche alta ma solo momentaneamente. Nel caso di uno stato febbrile persistente e molto alto, o qualora si subisse un colpo di calore, sarebbe assolutamente auspicabile il pronto intervento di un medico competente.

Lettura consigliata

Sorprendenti i 3 rimedi naturali alternativi alla Tachipirina che abbasserebbero la febbre lieve e senza necessità di assumere farmaci antipiretici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te