Non solo bicarbonato, aceto e pietra pomice, per rimuovere il calcare dal water può bastare un pezzettino di questo materiale

Fra le macchie più difficili da eliminare ci sono quelle di calcare. C’è chi le ha provate tutte per rimuoverle, ma senza risultati. Ecco allora un rimedio della nonna che può venirci in aiuto.

I rimedi naturali contro il calcare nel WC

Per avere un bagno splendente e profumato molti ricorrono ai prodotti chimici. Eppure, questi detergenti sono spesso costosi e nemici dell’ambiente. In alternativa si possono usare alcuni prodotti naturali, come i tre rimedi della nonna per eliminare i cattivi odori dal water.

Fra i problemi che si possono risolvere coi rimedi naturali ci sono anche le macchie di calcare nel water. Contro questo sporco ostinato è consigliabile provare innanzitutto il bicarbonato di sodio. Basterà spargerlo sulle incrostazioni, lasciare agire tutta la notte e poi strofinare con lo scopino del WC.

Un’altra soluzione è l’aceto bianco, ideale per disinfettare e sciogliere il calcare. Anche in questo caso, bisognerà spruzzare l’aceto nel gabinetto e lasciarlo agire per circa un quarto d’ora prima di strofinare e risciacquare.

Ma se questi metodi non dovessero funzionare? Per le incrostazioni di calcare più difficili da rimuovere esistono altri trucchi della nonna.

Non solo bicarbonato, aceto e pietra pomice, per rimuovere il calcare dal water può bastare un pezzettino di questo materiale

Per rimuovere le incrostazioni più ostinate molti consigliano la pietra pomice. Questa è una roccia di origine vulcanica dalle capacità leggermente abrasive, usata soprattutto per levigare la pelle. Ma, se passata sul water con movimenti circolari, può aiutare anche a eliminare il calcare.

Tuttavia, è un peccato sprecare una pietra pomice per pulire il gabinetto. In più, alcuni ritengono che si tratti di un metodo troppo aggressivo, che potrebbe graffiare la ceramica del WC.

Per fortuna ci sono non solo bicarbonato, aceto e pietra pomice. Si può anche usare uno strumento che molti hanno già in casa: la carta vetrata a grana fine.

Basterà tagliare uno o due quadratini di questo materiale. Poi, versare l’aceto bianco nel water e lasciar agire per tutta la notte. Il mattino successivo armarsi di guanti e passare la carta vetrata con movimenti circolari sulle macchie di calcare.

Eventualmente si può anche provare a iniziare con la carta vetrata a grana media, per poi rifinire con quella più fine. In questo caso, attenzione a non premere troppo per non rischiare di graffiare la ceramica.

Infine, per ottenere un bagno profumato oltre che pulito, ecco la pianta che eliminerebbe umidità e cattivi odori, facilissima da coltivare e moltiplicare.

Approfondimento

Oltre a water e lavandino mai dimenticarsi di pulire col bicarbonato questo covo di cattivi odori e batteri in bagno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te