Non preoccupiamoci per l’addome gonfio o i gas nella pancia, 3 ingredienti del passato ci aiuteranno

pancia

Potrebbe sembrare un problema serio ma nella maggior parte dei casi per sgonfiare la pancia basterebbe modificare le nostre abitudini alimentari e lo stile di vita. Mangiare in fretta e bere bevande gassate, fumare e lavorare senza pause, tenere comportamenti che alimentano ansia e stress porterebbe a gonfiori e dolori addominali. Quando mangiamo troppo senza seguire regole nutrizionali il metabolismo potrebbe funzionare più lentamente. Ci potrebbe essere una proliferazione di batteri nell’intestino tenue e la motilità intestinale potrebbe alterarsi. Alcuni ingredienti ormai entrati nella tradizione culinaria italiana ci vengono in soccorso e se recuperati ci potrebbero regalare benefici inaspettati.

Limitare gli effetti dei carboidrati

Lo zenzero ha tantissime proprietà importanti. Non preoccupiamoci per l’addome gonfio perché questa radice possiede enzimi digestivi che aiutano il transito intestinale. Quando mangiamo i carboidrati potremmo soffrire di gonfiori a causa della presenza di gas, ma una tisana allo zenzero riuscirebbe a limitare il tempo in cui gli alimenti rimangono nell’intestino.

Per avere ancora maggiore efficacia dovremmo utilizzare 3 fettine di zenzero e mezza scorza di limone in un bicchiere di acqua bollente. Lo zenzero svolgerebbe un’azione antispastica e antinfiammatoria. Dovremmo invece evitare lo zenzero in polvere oppure l’assunzione se sono già presenti ulcere nell’intestino.

Un aiuto per il metabolismo

Un secondo ingrediente che arriva direttamente dalle ricette italiane del Rinascimento è la cannella. Spezia spesso utilizzata per i dolci, se messa in infusione potrebbe darci una tisana ricca di effetti benefici. Regolarizza il transito intestinale ed elimina i gas. Non preoccupiamoci per l’addome gonfio perché le spezie italiane possono aiutarci in ogni ora del giorno. La corteccia dei ramoscelli della cannella avrebbe un effetto disinfettante sull’intestino e sgonfierebbe l’addome.

Dovremmo inserire la tisana di cannella nel nostro regime alimentare per fare in modo che diarrea, flatulenza, dispepsia siano solo un ricordo. Il nostro metabolismo potrebbe ricavare una spinta importante alle porte dell’inverno.

Non preoccupiamoci per l’addome gonfio grazie a una spezia che farebbe la differenza

La curcuma è un ingrediente antico, da molto tempo presente nella tradizione culinaria italiana. Viene utilizzata fin dal 1700 e in campo farmaceutico è diffuso soprattutto per la creazione di integratori alimentari che proteggono l’intestino. Insieme alla piperina fanno parte del mix di spezie con cui alleviare il problema della pancia gonfia e per eliminare i liquidi in eccesso.

Per avere un corretto utilizzo possiamo inserire la spezia nei cibi che prepariamo, negli yogurt, nei frullati e nei succhi di frutta. Usata a crudo, con un cucchiaino in aggiunta agli alimenti è in grado di sprigionare tutta la sua efficacia. Bruciori intestinali e infiammazioni provocati da celiachia o morbo di Crohn verrebbero contrastati in maniera del tutto naturale. Questo grazie alla curcumina che oltre a dare alla polvere il colore giallo sarebbe l’elemento base dell’azione antinfiammatoria. La curcumina avrebbe anche un importante effetto neuroprotettivo.

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te