Non molti sanno che questa comunissima pianta aromatica è un eccellente antispasmodico naturale

In natura esistono tantissimi rimedi naturali per i disturbi più diffusi.

Prima della nascita della medicina moderna tutte le patologie si curavano con le piante. Tantissime piante presenti in natura hanno diverse proprietà che le rendono adatte a più utilizzi. Ad esempio, non molti sanno che questa comunissima pianta aromatica è un eccellente antispasmodico naturale.

Si tratta dell’aneto, una pianta aromatica che tutti conosciamo e che molti hanno nel proprio giardino. Viene utilizzata comunemente in cucina per aromatizzare salse, carne e pesce. È molto diffuso il suo utilizzo per aromatizzare piatti contenenti il salmone, dato che i due alimenti si abbinano particolarmente bene. Il suo aroma ricorda l’anice e il finocchietto selvatico. Molto spesso, infatti, la pianta stessa viene scambiata per la pianta di finocchio selvatico.

È una pianta facilissima da coltivare. Come tantissime altre piante aromatiche è in grado di resistere a periodi di siccità. Per una coltivazione ottimale è bene piantarla al sole e innaffiarla con frequenza senza però esagerare con l’apporto di acqua.

Non molti sanno che questa comunissima pianta aromatica è un eccellente antispasmodico naturale

L’aneto è una pianta aromatica che ha numerose proprietà benefiche. Aiuta a favorire la corretta digestione e a ridurre la presenza di gas da stomaco e intestino. Dunque è utilissima per chi soffre di meteorismo. Dall’aneto, inoltre, si ricava un olio essenziale che è un valido aiuto per diversi disturbi. L’aneto favorisce la diuresi, perciò può essere anche utilizzata per contrastare la ritenzione idrica.

Molti utilizzano questa pianta anche come antispasmodico naturale. È perfetta, dunque, per contrastare crampi e coliche di ogni tipo. Basta creare un infuso con delle foglie di aneto e del miele per renderlo più gradevole. Si prendono diverse foglie di aneto e si mettono in infusione dentro un pentolino con dell’acqua calda. Basterà aggiungere del miele o del limone e lasciare il tutto in infusione per almeno 10 minuti. Si può bere l’infuso sia caldo che freddo in tutti i casi in cui abbiamo dolori addominali derivati da spasmi come coliche o crampi.

Approfondimento

Questa pianta aromatica che tutti abbiamo in giardino è un incredibile antidolorifico naturale che aiuta a placare i dolori del ciclo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te