Non la marmellata di ciliegie o albicocche è questa la crema da utilizzare per preparare una crostata friabile e stuzzicante

La crostata è una delle torte più classiche e buone che ci siano. Non è sempre facilissimo prepararla, per via della pasta frolla, che spaventa molti. Per paura che non sia compatta, che si sbricioli, che non sia ben lavorabile con il mattarello. Insomma, in tanti la comprano, dal pasticcere o dal panettiere, perché impressionati dalla perfezione con cui viene fatta. Per fortuna, però, ci sono ancora tante persone che preferiscono mettersi alla prova e farla in casa. Dà più soddisfazione e, sicuramente, è più economica. Che poi sia migliore o meno nel gusto, quello è da verificare.

Se pensiamo alla crostata, il primo abbinamento che ci viene in mente è quello con la marmellata. Ciliegie e albicocche le più tradizionali, seguite da fragole, pesche e agrumi. Altrimenti ci sono le creme: dalla Nutella alla pasticcera, passando per il cioccolato. Abbiamo già proposto come cucinare castagne e cioccolato in un dolce sfizioso e appagante usando un ingrediente che pochissimi conoscono, oggi proponiamo un abbinamento diverso. Una crema che ha origine dalle castagne, che ha un sapore molto delicato e che si abbina perfettamente alla pasta frolla. Stiamo parlando della crema ai marron glacé. Andiamo a vedere gli ingredienti.

Per la pasta frolla:

  • 300 grammi di farina;
  • 110 grammi di burro ammorbidito;
  • 70 grammi di zucchero a velo;
  • 30 ml di rhum;
  • un uovo;
  • una bustina di lievito.

Per la crema:

  • 2 uova;
  • 1 bicchiere di rhum o di liquore Strega;
  • 300 grammi di marron glacé;
  • 50 grammi di zucchero;
  • 200 ml di panna liquida.

Non la marmellata di ciliegie o albicocche è questa la crema da utilizzare per preparare una crostata friabile e stuzzicante

Lavoriamo velocemente, in una terrina, la farina con il burro ammorbidito. Creiamo, con le mani, un impasto fluido, poi andiamo ad aggiungere lo zucchero a velo e il rhum. In seguito, mettiamo l’uovo e la bustina di lievito. Concludiamo la pasta frolla, cercando di toccarla il meno possibile. Poi formiamo una palla, prendiamo un pezzo di pellicola e la avvolgiamo, mettendola in frigorifero per mezz’ora.

Ci dedichiamo, nel frattempo, alla crema. Dovremo avvalerci di un mixer per sminuzzare bene i marron glacé, unendo, nel contempo, il bicchiere del liquore che avremo scelto. Creiamo un composto omogeneo. Poi, in una terrina, uniamo i due tuorli d’uova e lo zucchero. Amalgamiamo bene. Quindi inseriamoli nel mixer insieme al composto preparato in precedenza. Versiamo il contenuto in uno ciotola e prepariamoci per montare a neve i due albumi. A questi aggiungeremo la panna liquida e montiamo fino a ottenere una crema morbidissima che andremo a mescolare a quella ottenuta in precedenza con i marron glacé.

La cottura

A questo punto, preleviamo dal frigorifero la pasta frolla e andiamo a stenderla con un mattarello, poi foderiamo una tortiera. Versiamo e spargiamo bene la crema ottenuta e poi iniziamo a produrre le striscioline, con la pasta rimasta. Inforniamo a 180 gradi per una quarantina di minuti. Quando la sforneremo, saremo sopraffatti da un profumo meraviglioso. Capiremo poi, assaggiandola, che non la marmellata di ciliegie o albicocche è questa la crema da utilizzare per preparare una crostata friabile e stuzzicante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te