Non facciamo questo errore prima di esporci al sole perché potrebbe danneggiare la pelle

L’estate è ormai arrivata e noi pensiamo già, alle vacanze e alle giornate in totale relax al mare.

Tutti gli accessori necessari sono pronti. Il telo mare, il costume, il pareo e la crema solare. L’obiettivo è rilassarsi e ottenere una tintarella invidiabile.

Esporci al sole ha un doppio beneficio. Aumenta la vitamina D, che aiuta le ossa, e stimola la serotonina, l’ormone del buonumore.

Ma ha anche dei lati negativi, soprattutto se non si rispettano determinate regole.

Cosa fare per ottenere una tintarella perfetta

Se non prendiamo delle precauzioni, l’esposizione al sole può essere molto pericolosa. Ricordiamo sempre di utilizzare delle creme solari con un alto fattore di protezione.

Ancora, non tutte le ore sono indicate per esporci al sole. Sull’argomento consigliamo di leggere l’articolo “Ecco il momento migliore della giornata per abbronzarsi senza rischiare dolorose scottature solari” disponibile qui.

La fascia oraria assolutamente da evitare è quella, dalle 12 alle 15 del pomeriggio. I raggi solari sono molto caldi e rischiano di fare male alla pelle. Tutte le altre fasce orarie sono ben tollerate, naturalmente utilizziamo sempre la crema protettiva.

Idratiamoci spesso, mangiamo cibi leggeri e copriamo la testa, per evitare colpi di calore.

Non facciamo questo errore prima di esporci al sole perché potrebbe danneggiare la pelle

Oltre ad evitare di esporci al sole nelle ore più calde, dobbiamo fare attenzione anche ad un piccolo particolare che spesso dimentichiamo.

Molti di noi spruzzano sulla pelle il profumo prima di recarsi al mare. La presenza di bergaptene, un composto che si trova nelle profumazioni agrumate e nel bergamotto, può danneggiare la pelle. Provocando macchie, rossori e allergie.

Anche l’alcool presente nei profumi può essere irritante. Quindi non facciamo questo errore prima di esporci al sole perché potrebbe danneggiare la pelle. Se proprio non se ne può fare a meno, spruzziamo il profumo sul costume o sul pareo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te