Non buttiamo via i vasi in terracotta o ceramica rotti, trasformiamoli con queste idee creative in piccoli giardini incantati

Chi è appassionato di piante sa benissimo con quanta facilità si possano rompere i vasi in terracotta. Molto più belli esteticamente di quelli in plastica, sono anche più adatti per far crescere rigogliose le piante. Il fatto è che, spostandoli da una parte all’altra di balconi e giardini, può capitare di romperli. Magari ci cascano distrattamente dalle mani oppure li urtiamo con qualche oggetto pesante.

Una volta rotti, raccogliamo i cocci e siamo subito pronti a buttarli via. Ma non tutti sanno che con i cocci possiamo creare dei bellissimi giardini incantati. Oggi vedremo proprio come fare utilizzando non solo vasi in terracotta, ma anche quelli in ceramica o semplici tegole.

Non buttiamo via i vasi in terracotta o ceramica rotti, trasformiamoli con queste idee creative in piccoli giardini incantati

Non basta arredare giardini, balconi o portici con divanetti o mobili bar realizzati da pallet riciclati per renderli più accoglienti. Anche le decorazioni sono importanti per creare la giusta atmosfera e goderci questi angoli di relax. Ma non c’è bisogno di spendere soldi per impreziosire questi ambienti, basta riciclare qualche coccio rotto. Anche se in tanti non ci pensano, i cocci si prestano benissimo a realizzare creazioni originali. Con l’aggiunta di un po’ di terriccio, qualche ramo secco e un paio di piante, l’effetto è stupefacente.

Qualche idea per angoli di verde fatati e unici

Per creare un piccolo giardino fatato non serve altro che un po’ di fantasia e della manualità. Possiamo usare i cocci di terracotta, ma anche quelli di ceramica più spessa. Prendiamo il vaso rotto e aggiungiamoci un po’ di terriccio alla base. Recuperiamo i cocci più grandi e creiamo un sistema di scale su un lato del vaso. Possiamo utilizzarne uno più grande per creare una sorta di scivolo o più di uno per una vera scalinata. Aiutiamoci con della ghiaia per realizzare piccoli pianerottoli o compattare meglio il terreno. Piantiamo qualche bonsai o succulenta per dare l’idea di una vera foresta, anche il muschio è molto utile.

Ora non ci resta che inserire qualche costruzione in legno, una torre o anche un piccolo castello giocattolo. Le costruzioni che si usano per i presepi sono perfette e facili da reperire. Ma anche qualche ramo secco o della corteccia con una piccola porta avranno un effetto spettacolare. Finiamo con delle farfalle di carta, piccole fate o i personaggi che preferiamo.

Insomma, non buttiamo via i vasi in terracotta o ceramica rotti, se possiamo riutilizzarli in modo ingegnoso. È molto importante per l’ambiente provare a ridare nuova vita a oggetti vecchi o rovinati. Così eviteremo di inquinare, risparmieremo un po’ di soldi e realizzeremo dei pezzi unici e stupendi. Il bello è che l’arte del riutilizzo si può applicare a qualsiasi oggetto per creare mobili, cuscini, ma anche lampadari.

Approfondimento

Rinnoviamo casa cambiando il lampadario, ma invece di acquistarlo usiamo una di queste 7 idee creative e di riciclo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te