Molto amata dagli stranieri è la meta ideale per una vacanza breve in Italia

Il sole di settembre è dolce e gradevole. Continua ad essere caldo ma ha perso l’ardore di luglio. La fine dell’estate e l’inizio dell’autunno segnano un momento felice prima dell’arrivo del freddo. Si sta piacevolmente all’aperto senza sudare, per godersi le ultime giornate lunghe e luminose. Viaggiare in questo periodo può essere veramente una bella esperienza. Sono molti gli italiani che lo scelgono per le ferie oppure che per delle brevi uscite mordi e fuggi.

A due passi da Napoli un posto dove il tempo si è fermato

Ci troviamo in Campania, a circa 20 km da Napoli. Pompei è una città che dopo duemila anni continua ad affascinarci anche se l’abbiamo più volte visitata. Molto amata dagli stranieri è la meta ideale per una gita anche solo di pochi giorni. Pochi siti archeologici al Mondo riescono a dare un’immagine così immediata della vita in una città antica, che si è interrotta nel 79 d.C. Tutto è rimasto com’era, sommerso e conservato dalla lava e ci trasmette ancora quell’immediatezza di un luogo in cui il tempo sembra essersi fermato. La stessa sorte è toccata a Ercolano. Percorrere le vie, entrare negli edifici, leggere le scritte sui muri ci trasporta nella vita della città e ci fa provare emozioni forti. Il sito è uno dei più visitati al Mondo e i turisti stranieri vengono da ogni parte per vedere questa meraviglia.

Molto amata dagli stranieri è la meta ideale per una vacanza breve in Italia

Sul sito dedicato è possibile sia acquistare il biglietto che scaricare la mappa digitale degli scavi e la nuova audioguida, inserita in una comoda app completamente gratuita. Possiamo iniziare la visita dall’Antiquarium, lo spazio museale che ospita una collezione di reperti che raccontano la vita di Pompei. Oggetti della vita di tutti i giorni e i preziosi amuleti ritrovati nella Casa con Giardino. Ci sono anche i nuovi calchi, quelli di due figure maschili, riprodotti nel 2020. Forse un signore e il suo schiavo. Gli scavi continuano per riportare alla luce nuovi edifici e nuovi reperti e raccontarci una storia affascinante.

La meraviglia di Via dell’Abbondanza e il fascino ambiguo della Villa dei Misteri

Per visitare Pompei occorre attraversare la città percorrendo le sue vie. È un sito immenso, di 66 ettari, che in un giorno si riesce a visitare solo in parte. Occorre munirsi di scarpe comode per non scivolare sull’acciottolato liscio, e di cappello per ripararsi dal sole. Si può partire da via dell’Abbondanza, l’arteria principale della città su cui si affacciano locali e bar in cui venivano serviti pasti e bevande calde e fredde. Ci si può spingere fino all’Anfiteatro e al Foro, il centro nevralgico della città. E camminando curiosare all’interno delle domus, le case private signorili. Per finire la visita con la Villa dei Misteri, il vero gioiello della città, appena fuori le mura.

Di sera nei ristoranti e nei localini della Pompei moderna si possono gustare le specialità campane: mozzarella di bufala, salumi del Cilento e alici di Cetara. E la pizza, naturalmente.

Lettura consigliata

Gita di due giorni in questa città ricca di tesori d’arte che il Mondo ci invidia

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te