Gita di 2 giorni in questa città ricca di tesori d’arte che il Mondo ci invidia

Sono fortunate quelle persone che abitano o risiedono stabilmente in una città piena di gioielli d’arte e hanno uno spettacolo di pura bellezza tutti i giorni sotto gli occhi. Magari non se ne accorgono quasi più, tanto ci sono abituati. Basta poi qualche frase piena di ammirazione pronunciata da turisti di passaggio per ricordare loro la fortuna che hanno. Per tutti gli altri non c’è che la possibilità di una visita, anche breve, per immergersi in atmosfere piene di fascino.

Gita di 2 giorni in questa città ricca di tesori d’arte che il Mondo ci invidia

Pietra bianca che, quando c’è il sole, si colora di giallo intenso, quasi abbagliante. È questa la prima cosa che si nota a Lecce, la città del barocco pugliese. Una pietra calcarea duttile alla lavorazione ma che indurisce nel tempo, assumendo lo splendido colore dorato che ci colpisce. Il barocco leccese rinuncia agli orpelli e si basa principalmente sui giochi di luce ed ombra. Una bellezza elegante da assaporare lentamente girando per la città a piedi o in bicicletta. Gironzolando senza fretta si può anche cogliere l’anima popolare della città nei vicoli strettissimi in cui quasi ci si perde, e nei sapori di una tradizione gastronomica che ci riempie i sensi. Ecco come organizzare una gita di 2 giorni in questa città ricca di tesori.

Itinerario artistico

La visita della città richiede almeno un giorno. Si può partire da piazza sant’Oronzo, il centro della città animato da bar, negozi e ristoranti, che conserva ancora i resti di un anfiteatro romano. Per poi proseguire verso il Castello di Carlo V con i suoi cortili, sotterranei e prigioni. Ma la vera rivelazione è la basilica di Santa Croce, un capolavoro dell’architettura barocca. Che si esprime anche in Piazza del Duomo, uno spazio armonioso e scenografico in cui si affacciano il Duomo e altri splendidi edifici barocchi. Quello che ci sorprende è che tutta Lecce è una mescolanza di vecchio e nuovo. Molti palazzi storici ospitano mostre di arte contemporanea, bistrot o negozi alla moda.

Itinerario gastronomico

Esplorare i dintorni e spingersi fino al mare è un gioco da ragazzi. Lecce dista solo 12 km dal mare Adriatico e 27 dallo Ionio. Lungo il litorale, in un paesaggio addolcito dalla presenza di uliveti, si stagliano splendidi borghi a picco sul mare con spiagge caraibiche e mare cristallino.

Non possiamo lasciare Lecce prima di aver assaggiato le sue specialità culinarie. Il pasticciotto lo si trova ovunque ed è una bontà da provare assolutamente. Addentare la tenera pasta frolla con un cuore morbido di crema è un’esperienza impareggiabile per tutti i golosi del Mondo. Per gli amanti del salato, la puccia e il rustico.

Lettura consigliata

Acque color cobalto e borghi dipinti di blu per una vacanza o per un weekend

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te