Molti sbagliano a buttare i fondi del caffè perché potrebbero essere riutilizzati non solo contro i cattivi odori ma anche per molto altro

Ogni ora del giorno è il momento perfetto per prepararsi una tazza di buon caffè. Che sia nella classica macchinetta della moka, in capsule o in cialde, il fondo del caffè resta sempre da buttar via dopo l’utilizzo, smaltendolo correttamente come rifiuto.

Ma molti sbagliano, perché invece di buttare tutti quei fondi del caffè apparentemente inutili si potrebbero utilizzare per moltissime cose. Come ad esempio profumare gli ambienti, eliminare i cattivi odori, tingere i tessuti, preparare scrub e molto altro ancora.

In pochi immaginano quante cose si possono fare riciclando il fondo di questa comune bevanda

Nulla di più che recuperare ogni qualvolta si prepara il caffè i fondi che restano nella moka, nelle cialde o capsule, svuotarle e utilizzarle subito o conservarle. La prima è molto semplice e in seguito vedremo quante cose ancora  si possono fare. La seconda, la conservazione, prevedere di far asciugare il caffè al sole oppure approfittando del calore del forno a bassa temperatura per circa 10 minuti.

Ovviamente se i fondi del caffè sono destinati a concime per le piante, non occorre tutta questa premura, quindi possono essere utilizzati subito. Invece per gli altri utilizzi è preferibile che siano asciutti per evitare anche la formazione di muffe.

Una delle idee più brillanti è senza dubbio quella di profumare gli ambienti. Soprattutto quando si cucina, il caffè è un ottimo rimedio contro i cattivi odori. Ma anche in frigorifero spesso capita che ci sia un odore sgradevole che può essere catturato da una piccola ciotolina con la polvere di caffè.

Stesso discorso anche per gli armadi e magari anche il bagno. Si può inserire il fondo del caffè in un sacchettino ed utilizzarlo come cattura odori.

Anche quando si pulisce il pesce o si taglia la cipolla, dopo si ha sempre quella sensazione di puzza tra le mani che non va via neanche dopo averle lavate più volte. Strofinando i fondi del caffè si potrà fare un piccolo scrub alle mani e in più eliminare tutti i cattivi odori.

Molti sbagliano a buttare i fondi del caffè perché potrebbero essere riutilizzati non solo contro i cattivi odori ma anche per molto altro

Uno dei rimedi della nonna per eliminare la puzza di uovo tra le stoviglie è proprio quella di strofinare i fondi del caffè con un po’ d’aceto. Una soluzione ancora oggi molto utile in quanto il detersivo spesso non basta.

E utilizzarli per colorare i tessuti è davvero sorprendente. Un po’ come per realizzare una vecchia pergamena, bagnando il foglio di carta con acqua e caffè, anche con i tessuti si può fare lo stesso. In questo caso il tessuto dovrà essere non sintetico altrimenti il colore non attaccherà.

Si potrà procedere prendendo dei fondi di caffè e ad ogni litro d’acqua versare anche un cucchiaio di sale per fissare il colore. Quanti più saranno i fondi di caffè, più il colore sarà carico. Inserire tutto sul fuoco e non appena l’acqua bolle, immergere il capo e lasciare che il colore venga assorbito dal tessuto per circa un’ora.

Ma in pochi hanno mai pensato che i fondi del caffè asciutti possono essere riutilizzati come repellente per insetti. Se si inserisce una piccola quantità in un vaso e si accende con un fiammifero si potranno allontanare gli insetti senza utilizzare i classici zampironi o repellenti vari.

Letture consigliate

Non è la solita focaccia questa prelibatezza ligure croccante fuori e morbida dentro da proporre per una cena super

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te