Molti non la considerano neppure ma questa capitale europea stupisce e incanta ad ogni angolo

Per quanto riguarda viaggi e spostamenti, complice anche il Green Pass, parrebbe che poco alla volta si stia ritornando ad una certa normalità. Già l’estate è appena trascorsa, in molti sono riusciti ad andare all’estero, pur mantenendosi entro i confini europei e con tutte le dovute restrizioni. Oltre alla Grecia e alle Baleari, molto gettonate sono state le Canarie, in particolare Lanzarote che regala strepitosi paesaggi vulcanici e mare incredibilmente cristallino.

Molti altri hanno invece preferito rimanere in Italia, e proprio per questo abbiamo dato tanti utili spunti per scoprire incantevoli perle del Bel Paese. Abbiamo visto ad esempio che in Italia esiste un luogo spettacolare che non ha nulla da invidiare ai suggestivi canyon dei parchi americani. Ed ancora, abbiamo addirittura scoperto che nel cuore di Milano c’è un insospettabile angolo di pace altamente suggestivo.

Se la situazione sanitaria non dovesse precipitare nuovamente, è tempo quindi di pensare a qualche week-end da trascorrere nelle capitali europee. Settembre e ottobre sono ancora ottimi periodi da sfruttare. Generalmente le persone tendono a scegliere mete piuttosto note: Barcellona, Londra, Parigi, Amsterdam, Budapest, Bruxelles… Grazie alle nuove rotte delle più note compagnie aeree low cost, in molti negli ultimi anni si sono diretti anche verso le capitali baltiche e dell’Est Europa.

Oggi vorremmo proporre una capitale di cui si sente parlare davvero poco.

Molti non la considerano neppure ma questa capitale europea stupisce e incanta ad ogni angolo

Stiamo parlando di Oslo, la capitale della Norvegia.

Se ne sente parlare davvero poco e di conseguenza pochi la prendono in considerazione, eppure questa città offre davvero tanto sia a livello di attrazioni da visitare che a livello culturale.

Oslo è una città giovane e dinamica che si sta espandendo, sotto più punti di vista, a gran velocità.

Città universitaria piena di giovani, Oslo è ricca di immensi spazi verdi molto ben tenuti che i suoi abitanti non perdono l’occasione di vivere, facendo sport o semplicemente delle belle e salutari passeggiate. Basti pensare che il giardino del Palazzo Reale è un parco pubblico accessibile a chiunque. Ai nostri occhi fa strano, ma è normalissimo vedere bambini che giocano e turisti che scattano fotografie a pochi passi dalle guardie reali!

Architetture all’avanguardia

Gli appassionati di architettura e arte contemporanea impazziranno di fronte a edifici avveniristici come il Teatro dell’Opera: una struttura di marmo bianco e vetro, caratterizzata da angoli e spigoli che volutamente ricordano la forma di un iceberg. Del resto, l’edificio è adagiato in maniera suggestiva sulla sponda dell’Oslofjord, una lingua di mare che entra in città.

Innumerevoli sono inoltre i musei tra cui scegliere. Sicuramente imperdibili sono la Galleria dov’è custodito il famoso “Urlo” di Munch e il Museo Nobel. Proprio a Oslo, infatti, ogni 10 dicembre viene assegnato il premio Nobel per la Pace.

Con questo sintetico assaggio speriamo di aver invogliato qualcuno a considerare Oslo per una pausa di 2 o 3 giorni perché molti non la considerano neppure ma questa capitale europea stupisce e incanta ad ogni angolo.

Il mese di settembre è perfetto per godersi questa città con temperature clementi. Altrimenti, bisognerà poi aspettare la primavera inoltrata. Tuttavia, chi non soffre troppo il freddo, può avventurarsi ad Oslo anche in pieno inverno: la città mostrerà un altro volto di sé, ma sempre molto affascinante.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te