In Italia esiste un luogo spettacolare che non ha nulla da invidiare ai suggestivi canyon dei parchi americani

A volte si pensa che per vedere cose strepitose si debba prendere un aereo e volare dall’altra parte del Mondo. Ma non è proprio sempre così. E in questo articolo ne stiamo per dare conferma. Perché in Italia esiste un luogo spettacolare che non ha nulla da invidiare ai suggestivi canyon dei parchi americani.

Chi crede che per vedere i classici paesaggi da film western e canyon altamente suggestivi si debba andare in America sbaglia. C’è un luogo, nelle Marche, dove ciò è possibile!

Il Lago di Fiastra

Sui Monti Sibillini, in provincia di Macerata, c’è il Lago di Fiastra, un lago artificiale. I lavori per la costruzione del lago risalgono al 1954. Si tratta del più grande bacino idroelettrico della Regione Marche, e venne costruito allo scopo di fornire energia elettrica nella Valle del Fiastrone.

Nel punto dove si trova la diga del lago, parte un sentiero che porta ad un luogo davvero spettacolare. Veramente incredibile da credere!

Le Lame Rosse

Percorrendo il sentiero che parte dal Lago di Fiastra, dopo circa un paio di ore di cammino, si arriva alle Lame Rosse, un luogo stupefacente che fa subito venire in mente i paesaggi dei grandi parchi degli Stati Uniti sudoccidentali.

Dopo l’ultimo tratto di percorso in salita (il più faticoso) ci si trova di fronte a gigantesche formazioni a forma di torri e pinnacoli, costituite da ghiaia, limi e argilla.

Geologicamente parlando, le Lame Rosse sono una stratificazione di roccia dei Monti Sibillini con una caratteristica colorazione rossastra.

Nel corso di milioni di anni, gli agenti climatici hanno infatti operato una lenta erosione che ha provocato la perdita della parte calcarea della montagna. Quest’ultima, frantumandosi, è andata a depositarsi sul terreno sottostante andando così a creare il lungo ghiaione che costituisce la parte finale del sentiero che parte dal lago.

Consigli pratici

Se è abbastanza evidente che valga la pena visitare questo luogo, chiara dimostrazione che in Italia esiste un luogo spettacolare che non ha nulla da invidiare ai suggestivi canyon dei parchi americani, vogliamo dare alcuni consigli pratici per chi volesse fare questa escursione.

L’itinerario, andata e ritorno, è lungo 7 chilometri e presenta un dislivello di 200 metri. Non è faticoso ed è adatto praticamente a tutti. Non serve una particolare preparazione atletica.

Il primo tratto è sterrato e poi si cammina all’interno di una lecceta lungo un piacevole sentiero per gran parte all’ombra.

Portare con sé una buona scorta di acqua e qualche snack (frutta, panini…) perché non c’è alcun punto di ristoro, neppure una fontanella.

Non toccare assolutamente la roccia delle Lame per evitare ulteriori fenomeni di erosione di questo magnifico luogo.

Approfondimento

La regione italiana dove trovare incantevoli borghi, grotte stupefacenti e un mare cristallino, il tutto ad un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Consigliati per te