Molti ignorano che possono richiedere questo bonus da 1.000 euro senza limiti di Isee

La legge di Bilancio ha introdotto una folta lista di bonus richiedibili per il 2021. Tra questi, uno è di particolare importanza, perché punta a contribuire alla salvaguardia del pianeta. Si tratta del cosiddetto bonus idrico, che punta a incentivare la sostituzione dei nostri sanitari e delle vasche di scarico con modelli improntati al risparmio. Molti ignorano che possono richiedere questo bonus da 1.000 euro senza limiti di Isee. In altre parole, chiunque può chiedere un rimborso fino all’importo massimo specificato, in caso di sostituzione di sanitari. Vediamo come accedere al bonus che ci farà risparmiare un po’ di soldi e in cosa consiste nello specifico.

Molti ignorano che possono richiedere questo bonus da 1.000 euro senza limiti di Isee

Tutte le persone fisiche residenti in Italia, purché siano maggiorenni, possono richiedere il rimborso previsto dal bonus idrico. Non ci sono limitazioni di Isee, ma esistono limitazioni di altro tipo. Per esempio, il bonus può essere richiesto una volta solamente e per un’unica unità abitativa. La cifra prevista viene stanziata seguendo l’ordine d’arrivo delle domande, a livello temporale, fino a esaurimento dei fondi.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Altro vantaggio del bonus idrico è che non entra a far parte del conteggio per il reddito, dunque non influisce in alcun modo sull’Isee. Il bonus può essere richiesto per la sostituzione di sanitari e vasche di scarico in edifici già esistenti o parzialmente esistenti. I prodotti con cui si ha il diritto di richiedere il rimborso sono diversi. Ne fanno parte i sanitari a scarico ridotto, i rubinetti a rilascio d’acqua limitato e i sifoni doccia con getto inferiore a 9 litri al minuto. Inoltre, il rimborso comprende tutte le operazioni di smontaggio e dismissione dei vecchi sanitari e dei vecchi rubinetti.

Ultima limitazione prevista: il bonus è valido esclusivamente per le spese sostenute nell’anno corrente (2021).

Come possiamo richiederlo ed entro quali termini

Il limite massimo entro cui inoltrare la domanda per poter accedere al bonus idrico è fissato al 31 dicembre 2021. A specificarlo è un comunicato dell’Agenzia delle Entrate. Era prevista entro i primi mesi di quest’anno l’uscita del decreto attuativo, di cui ancora non c’è traccia, ma è probabile che uscirà a breve. Per questo motivo, ancora non sappiamo quali siano le modalità con cui sarà possibile inoltrare la richiesta. È probabile, anche se non ancora confermato, che ci sarà un click day, come già avvenuto in passato per il bonus mobilità.

Approfondimento

Queste 3 abitudini ci sottraggono denaro senza che ce ne accorgiamo ma è facile evitarlo

Consigliati per te