Metti dell’olio di oliva nell’orecchio e guarda che succede: il risultato è straordinario!

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Metti dell’olio di oliva nell’orecchio e guarda che succede. Il cerume fa sì che le orecchie rimangano in salute, ma in quantità eccessiva può dare vita ad otturazioni e infezioni di vario genere. Sicuramente qualche cosa che è meglio evitare. In caso di congestione dell’orecchio, ossia quando il cerume finisce per otturarlo, puoi optare proprio per utilizzare qualche goccia di olio d’oliva caldo. Prima di proseguire nella spiegazione, la Redazione di ProiezionidiBorsa raccomanda di rivolgersi sempre e comunque ad un otorino in caso di otite o di presenza di un tappo di cerume. Infatti, numerosi specialisti (qui un esempio) invitano caldamente a diffidare da questo rimedio fai da te, bollandolo come inefficace e in alcuni casi persino dannoso.

Metti dell’olio di oliva nell’orecchio e guarda che succede: il risultato è straordinario!

Il suggerimento arriva anche dal dottor William Sears, pediatra e co-autore del libro The Portable Pediatrician, all’interno del quale propone l’olio di oliva come possibile rimedio per ridurre il dolore e l’infiammazione nel caso di otite esterna e media. Infatti, pare abbia un effetto calmante su tessuti gonfi e rigidi.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
Magia di Stelle Premium: dai un tocco di magia alla tua casa

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

L’olio, inoltre, aiuta a sciogliere il muco ed il cerume, responsabili dello stato infiammatorio. Quando quest’ultimo forma un vero e proprio tappo, è possibile rimuoverlo in maniera molto semplice. Basta procurarti dell’olio Evo (extra-vergine di oliva) e del cotone. Bastano due cucchiai del primo, che devi far scaldare in un pentolino fino a raggiungere una temperatura calda. Attenzione a non esagerare, l’intento non deve essere certamente quello di ustionarti! Fatto ciò, prendi un batuffolo di cotone ed intingilo all’interno dell’olio. Sdraiati di fianco, in maniera tale da farlo penetrare meglio all’interno dell’orecchio. Ricordati di porlo, tuttavia, proprio all’ingresso del condotto uditivo, senza spingere troppo in profondità. In seguito, mantieni la testa inclinata per 5-10 minuti per impedire che scorra all’esterno. Ripeti questo procedimento dalle 2 alle 3 volte al giorno. Fai ciò per circa 3-5 giorni, fin quando non inizi a sentire del sollievo.

Un’alternativa? Al posto dei batuffoli di cotone puoi adoperare un contagocce, se ne hai uno in casa. O semplicemente se lo trovi più comodo. La scelta è tua!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te