Mangiare 25-29 g al giorno di questi alimenti amatissimi riduce il diabete, l’infarto e altre patologie

Novità nella lotta contro il diabete, il rischio d’infarto ed altre patologie come il cancro al colon e l’ictus.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento è doveroso sottolineare che la Redazione non intende sostituirsi in nessun modo e per nessuna ragione al medico curante. Quest’ultimo, infatti, andrà sempre consultato prima di qualsiasi scelta. Tuttavia, riteniamo utile ampliare le conoscenze sulla materia in questione, riportando i risultati di studi scientifici effettuati negli ultimi anni. Lo scopo è quello d’informare i Lettori sui passi in avanti dei ricercatori.

Per lo stesso motivo, potrebbe tornare utile anche la lettura di: “Incredibili novità per chi soffre di colesterolo cattivo alto perché non serve più rinunciare a questi alimenti amatissimi, lo dice la scienza”.

Il miglioramento la qualità della vita passa anche attraverso il movimento fisico. A tal proposito, ecco come semplicissimi accorgimenti possano migliorare gli effetti benefici di una semplice camminata.

Ritornando al perché mangiare 25-29 g al giorno di questi alimenti amatissimi riduce il diabete, l’infarto e altre patologie, ecco quali sono le novità.

Lo studio

Lo studio, consultabile qui, è quello del 2019, condotto dall’Università di Otago, in Nuova Zelanda. Secondo i ricercatori aumentare l’apporto di fibre nella nostra dieta aiuta a preservare il corpo. Inoltre, anche sostituire i cereali raffinati con quelli integrali regala all’organismo benefici maggiori. In particolare, pare che ogni 8 grammi in più di fibre consumate comporti una riduzione di malattie del 5-27%.

Il complesso studio ha riguardato una revisione di 185 studi precedenti. Inoltre, tra i punti fondamentali della ricerca emerge il rapporto tra decessi prematuri e malattie come l’infarto, l’ictus e altre malattie cardiovascolari.

Qual è la quantità giusta?

Secondo i ricercatori, la quantità giusta di fibre giornaliere si aggira intorno ai 25/29 grammi.
Dallo stesso studio, inoltre, è emerso che 15 grammi in più al giorno di cereali integrali riduca i decessi e il rischio d’infarto, cancro del colon e diabete del 2-19%. Dunque, in buona sintesi, mangiare 25-29 g al giorno di questi alimenti amatissimi riduce il diabete, l’infarto e altre patologie.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te