Lo straordinario frutto dimenticato della primavera, buono e benefico

Le campagne italiane, fino a pochi decenni fa, erano piene di questi bellissimi alberi da frutto.
E per l’appunto i suoi frutti erano molto apprezzati e consumati, sia per l’ottimo sapore che per le loro proprietà benefiche.
Poi negli ultimi decenni, inspiegabilmente, questo frutto è caduto un po’ in disuso. Oggi, per fortuna, sta tornando alla ribalta.

Ecco qual è lo straordinario frutto dimenticato della primavera, buono e benefico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le nespole

Ciò che comunemente si intende quando si parla di nespole, sono le nespole giapponesi. Questo albero, dai frutti dolci e arancioni, fu esportato in Europa circa due secoli fa.

Si è diffuso perché più apprezzato del nespolo comune o germanico, i cui frutti sono simili alle giuggiole e maturano in ottobre. La nespola giapponese ricorda quasi un albicocca, forse più nel colore che nel sapore. Tuttavia è un frutto che dà molta soddisfazione.

C’è l’abitudine di raccoglierlo ancora acerbo e farlo maturare dopo. Il nespolo, fiorendo d’inverno, predilige climi miti, quindi si coltiva in molte zone del Mediterraneo, soprattutto sui litorali.

Proprietà

La nespola è un frutto molto saporito e dissetante. Possiede inoltre innumerevoli proprietà benefiche. Questi frutti sono principalmente antinfiammatori e diuretici, ma sono anche molto ricchi di vitamine A, B e C. Inoltre contengono molto acido formico, una sostanza dal forte potere saziante, quindi le nespole sono spesso consigliate per le diete dimagranti.
Sono un frutto del benessere anche perché contengono molti minerali e poche calorie.

Le bucce essiccate si possono utilizzare nella preparazione di decotti antinfiammatori.

L’unica accortezza che si deve avere è quella di non mangiare assolutamente il seme. Difatti contiene acido cianidrico, molto velenoso per l’essere umano.

A parte ciò, le nespole giapponesi sono un vero e proprio toccasana.

Ecco qual è lo straordinario frutto dimenticato della primavera, buono e benefico. Mentre si aspetta che ciliegie, pesche e albicocche colorino le tavole, le nespole possono essere una saporita sorpresa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te