Lo stanno già comprando quei pochissimi che sanno che sta tornando di moda un capo di abbigliamento cult negli anni ‘70

A volte ritornano. Non è solo il titolo di una famosa raccolta di Stephen King è anche il detto che più si addice al mondo della moda. In tanti sostengono, giustamente, di come questa sia ciclica. Modelli del passato, riletti e rivisti con una interpretazione moderna. Certi capi non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano, parafrasando Antonello Venditti.

L’autunno 2021 ci farà riscoprire un cult degli anni Settanta e Ottanta. Protagonista di tantissimi film memorabili. Indimenticato e indimenticabili per la generazione del primo Dopoguerra, un ritorno davvero sorprendente a tanti anni di distanza. Ci sono due icone del cinema americano ad averlo reso famoso. La prima è Sylvester Stallone con il suo Rocky, la seconda, qualche anno più tardi, è un giovanissimo Tom Cruise in Top Gun. Due pellicola celebri che condividono lo stesso capo d’abbigliamento: la giacca in montone.

Lo stanno già comprando quei pochissimi che sanno che sta tornando di moda un capo di abbigliamento cult negli anni ‘70

Nera, senza molti fronzoli, per un Rocky povero nei quartieri di Philadelphia. Marrone scura e con tutti i patch della Marina Militare degli Stati Uniti per il bel Maverick. Il mitico collo caldo di lana bianca sporco, una sensazione di potenza nell’indossarlo, sinonimo di uomo macho e spallato. Se conserviamo un vecchio album fotografico, ci accorgiamo che è stato un capo cult per un’intera generazione, indossato anche dai bambini. Quei pochi che l’avessero conservato nell’armadio con un pizzico di nostalgia, oggi possono rispolverarlo con orgoglio.

Senza lockdown, probabilmente avrebbe avuto già spazio nell’inverno 2020, ma il boom si attende per questo 2021. Si torneranno a vedere nelle strade gli accostamenti tipici del montone. Il finissaggio che ha da sempre contrapposto il pelo alla pelle. Oltre al mitico scollo a V anche nelle giornate più rigide. Quasi a voler suggellare il machismo assoluto, che non aveva bisogno di sciarpe per proteggere il collo. Ritorneranno in voga colori come il marrone e il beige, oltre all’inossidabile nero. Ci sarà la variante scamosciata, altro cult dell’epoca.

Lo stanno già comprando quei pochissimi che sanno che sta tornando di moda un capo di abbigliamento cult negli anni ‘70, ma tanti altri seguiranno. I negozi vintage sono già stati presi d’assalto, perché “nuovo sicuramente è bello, ma vuoi mettere quello originale?”. Anche online, è possibile rintracciarne dei vecchi esemplari. Alcuni noti marchi di abbigliamento hanno forse un po’ esagerato proponendone modelli un pochino kitsch, ma quello che conta è che il montone è tornato. Vedremo se, anche oggi, la cinematografia sarà capace di crearne un cult come successo oltre trent’anni fa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te