L’infuso dalle note floreali che aiuterebbe a dormire e proteggerebbe cuore e arterie riducendo il rischio di anemia

Tè e tisane d’inverno rappresentano una vera e propria coccola, da gustare calda, seduti comodamente sul divano o sulla nostra poltrona preferita. Secondo diverse tradizioni, alcuni tipi potrebbero anche aiutare il nostro organismo a rimanere in salute.

Infatti, a seconda del tipo di pianta officinale che utilizziamo, potremmo ricevere determinati benefici. La preparazione dell’ infuso di cui parleremo oggi non è una moda del momento, anzi, ha una storia molto antica. Greci, egiziani, arabi e romani lo utilizzavano per curare malattie e medicare ferite. I monaci dei conventi, poi, diedero vita alla scienza erboristica, scrivendo tutte le proprietà delle piante.

Esiste, nello specifico, anche una differenza sostanziale tra infusi e decotti.

I primi prevedono l’utilizzo di fiori, foglie, ma anche frutti della pianta, lasciati macerare in acqua molto calda e poi filtrati. Nel decotto, invece, si usano semi, corteccia e radici direttamente nell’acqua fredda, per poi portare il tutto in ebollizione e filtrato.

Potremmo sbizzarrirci, per assaporare una calda bevanda che possa donarci anche un poco di sollievo, se per esempio abbiamo difficoltà a prendere sonno.

L’infuso dalle note floreali che aiuterebbe a dormire e proteggerebbe cuore e arterie riducendo il rischio di anemia

Se scegliamo le piante adatte, potremmo rimanere piacevolmente colpiti dal gusto intenso di molte specie. Ricca e intensa, ad esempio, la bevanda a base di finocchio e liquirizia, più delicata e profumata quella preparata con la camomilla. Senza scordare che potremmo anche utilizzare scarti di frutta, ad esempio melagrana o mela.

Tuttavia, l’infuso dalle note floreali che aiuterebbe a dormire e proteggerebbe cuore e arterie riducendo il rischio di anemia sarebbe quella a base di lavanda.

Questa pianta commestibile, oltre a profumare ambienti di casa e bucato, potrebbe essere un toccasana per alcune caratteristiche che possiede. Solo 49 calorie per 100 grammi, fonte di polifenoli, ricca di vitamina A e sali minerali come calcio e ferro. Proprio grazie a questi elementi potrebbe essere un grande alleato di cuore e arterie, utile anche per la formazione di globuli rossi. Inoltre, sembrerebbe avere effetti distensivi, che allontanerebbero stress, favorendo il sonno.

Prima di provare questa calda bevanda, però, dovremmo essere sicuri di non essere allergici. Evitiamo la somministrazione se facciamo uso di farmaci contro l’ansia o antidolorifici.

La preparazione

Per ottenere una straordinaria bevanda calda, dovremo usare circa 25 grammi di fiori essiccati, che potremmo trovare in erboristeria. Facciamo bollire 250 gr di acqua in un pentolino e, solo a fiamma spenta, aggiungiamo le infiorescenze secche.

Lasciamo l’infuso riposare tra i 5 e i 10 minuti e poi filtriamo con un colino, prima di berlo. Se preferiamo addolcire il tutto, usiamo un cucchiaino di miele o stevia, in alternativa potremo aggiungere qualche goccia di limone.

Approfondimento

La spremuta di stagione antiossidante e ricca di vitamina C che aiuterebbe a ridurre i valori del colesterolo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te