L’incredibile sistema di un’altra epoca per eliminare il giallo dai libri a costo zero

I dati delle vendite di libri sono incoraggianti. Complice, ahinoi, la pandemia, gli italiani hanno ripreso a leggere. Non solo sul web e coi programmi specifici di “e-books”, ma anche tornando al fascino della carta. Unico e piccolo neo: i giovani nostrani, a differenza di altri coetanei stranieri, sono ancora restii al fascino della lettura. Paradossi del paese coi più grandi artisti e letterati di sempre. Nota importante, registriamo un “boom” di vendite dei libri usati. Sia ai mercatini in presenza, zone colorate permettendo, sia anche on line. Sono sempre di più infatti i siti, di proprietà delle grandi case editoriali, che propongono libri in super offerta. E, qui possono davvero scapparci delle grandi occasioni. In questo articolo sveliamo l’incredibile sistema di un’altra epoca per eliminare il giallo dai libri a costo zero, ma con grandi risultati.

Rituale quasi magico

Se non fosse per l’utilizzo del nylon, il sistema che proponiamo riporterebbe alla mente pratiche viste nel “Nome della rosa” o in “Assassins Creed”. L’incredibile sistema di un’altra epoca per eliminare il giallo dai libri a costo zero prevede infatti di:

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

  • prendere una busta in grado di contenere il nostro libro;
  • inserire del bicarbonato, assieme al volume;
  • chiudere il sacchetto e lasciarlo per qualche giorno ad agire, scuotendone ogni tanto il contenuto.

Il bicarbonato andrà a eliminare la muffa, il giallo e i depositi, ravvivando e sanificando il nostro libro. Un metodo molto valido anche nel caso avessimo ereditato o trovato in soffitta dei volumi interessanti e che vogliamo recuperare.

Ma anche l’alloro ha il suo perché

Ma il bicarbonato non è l’unico sistema in gradi di fare al caso nostro. Ce n’è uno ancora più antico che prevede l’utilizzo dell’alloro. Sì, proprio questa pianta aromatica che tanto sapore consegna ai nostri arrosti. Ebbene, l’alloro previene il decomporsi delle pagine e della carta. Se abbiamo una piantina di alloro in casa, prendiamo qualche foglia e inseriamola nei libri di valore, o, nelle librerie della taverna. Questa azione è fondamentale nella lotta al “pesciolino d’argento”, un insetto che va ghiotto della carta e che, spesso, è l’artefice di quei buchetti che vediamo nelle pagine. Rimandiamo alla lettura di un consiglio per riattaccare i libri scollati.

Approfondimento

Ecco come riparare un libro rotto a cui teniamo particolarmente

Consigliati per te