Le 3 soluzioni geniali per nascondere lavatrice e asciugatrice in bagno o in cucina senza rovinare l’arredamento e spendendo pochi soldi

Avere una lavatrice in bagno o negli spazi della cucina talvolta stona con gli arredi e con i colori dell’ambiente. È per questo motivo che si cerca spesso uno spazio adeguato ad un elettrodomestico davvero irrinunciabile in casa. Ecco le 3 soluzioni geniali per nascondere lavatrice e asciugatrice in bagno o in cucina senza rovinare l’arredamento e spendendo pochi soldi.

Curare la lavatrice le permette di durare più a lungo nel tempo

Il buon funzionamento della lavatrice passa molto spesso da una accurata manutenzione e dalla cura di alcuni dettagli. Lo abbiamo spiegato nell’articolo “Il segreto che nessuno svela per far durare a lungo la lavatrice senza muffa, ruggine o cattivi odori”. C’è chi sceglie di posizionare l’elettrodomestico sul balcone rischiando un’usura più rapida nel corso del tempo. C’è invece chi rinuncia all’estetica e si accontenta di posizionare la lavatrice in bella vista. Per fortuna, esistono idee molto semplici e altrettanto efficaci per mettere meno in evidenza la lavatrice di casa e mantenerla in ottimo stato a lungo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le 3 soluzioni geniali per nascondere lavatrice e asciugatrice in bagno o in cucina senza rovinare l’arredamento e spendendo pochi soldi

Partiamo dal più economico di tutti. Se la lavatrice si trova in un angolo cieco o  è semi-incassata tra due pareti o tra due mobili, allora la si può coprire con una tendina. Basterà fissare un bastone alle due estremità delle pareti laterali e mettere una graziosa tenda a coprire la facciata frontale della lavatrice. Con una accurata scelta del tessuto si potrà dare una veste completamente nuova all’arredamento. In alternativa, è possibile utilizzare anche dei fogli adesivi che richiamino l’arredo della stanza. Se ne trovano di diversi in commercio, oppure si possono tagliare seguendo le misure del proprio elettrodomestico. I più abili potrebbero persino dipingere le pareti bianche.

Sicuramente molti hanno in casa una tovaglia, un pezzo di stoffa o dei runner per tavolo che non utilizzano più. Questi materiali di riciclo si possono facilmente utilizzare per creare una copertura anche se non si possiedono particolari abilità sartoriali. La soluzione più semplice potrebbe essere quella di creare due fasce dell’ampiezza del parallelepipedo.

I runner

I runner sono perfetti in questi casi perché non richiedono tagli e cuciture. Posizionare le due fasce di stoffa a mo’ di croce e fissarle l’una con l’altra nella parte in cui si incrociano tenendo conto delle misure della lavatrice. A questo punto si potrà fissare all’elettrodomestico la copertura partendo dal retro. Arrotolare la fascia che cade nella parte posteriore di modo da consentire alla lavatrice una corretta areazione durante il funzionamento. Questa soluzione è molto comoda quando si hanno spazi ridottissimi ed inoltre consente un’agile apertura dell’oblò.

Vediamo ora l’ultima delle 3 soluzioni geniali per nascondere lavatrice e asciugatrice in bagno o in cucina senza rovinare l’arredamento e spendendo pochi soldi. Chi non gradisce tende o coperture in stoffa, potrebbe optare per un mobiletto contenitore. In questo caso, si va ad incassare l’elettrodomestico nel mobile che si chiude con delle ante. Questa soluzione potrebbe essere meno economica delle precedenti, ma sicuramente ottima per il proprio interesse.

Approfondimento

Ecco dove non si dovrebbe tenere mai questo elettrodomestico per non rischiare bollette salatissime

Consigliati per te