La usiamo per cucinare e digerire ma questa spezia potrebbe rivelarsi fenomenale anche per eliminare i cattivi odori in cucina

Le spezie sono uno degli alimenti più versatili che esistono in natura. Molti di noi le conoscono per i loro usi in cucina. Altri le sfruttano per i possibili benefici che potrebbero portare alla salute. Ad esempio salvia e rosmarino potrebbero avrebbero ottimi effetti sul cervello. Lo stesso zenzero potrebbe invece aiutarci a digerire se abbinato al caffè. C’è, però, un altro campo in cui le spezie trovano importanti applicazioni: quello delle pulizie di casa. E la usiamo per cucinare e digerire ma questa spezia potrebbe rivelarsi fenomenale anche per eliminare i cattivi odori in cucina. È il momento di scoprire di cosa si tratta. Ma soprattutto di capire come usarla per dare un’aria nuova alle nostre stanze.

La usiamo per cucinare e digerire ma questa spezia potrebbe rivelarsi fenomenale anche per eliminare i cattivi odori in cucina

Siamo in piene festività natalizie e chi cucina sa bene che i cattivi odori sono uno dei nemici principali di questi giorni. Se abbiamo fritto qualcosa, potremmo avere le stanze, le tende e i divani impregnati di odore di frittura. Oppure se abbiamo cotto broccoli e cavolfiori, saremo alle prese con il loro inconfondibile odore. Un discorso che possiamo fare anche per il pesce, un alimento tipico di questi giorni, la cui puzza è difficilissima da eliminare.

Ma non dobbiamo disperare. Per nostra fortuna una delle spezie che abbiamo in cucina potrebbe rivelarsi fenomenale per inondare le stanze di un profumo inconfondibile. E la spezia in questione è il cardamomo.

Le proprietà del cardamomo

Il cardamomo è una spezia di origine indiana, nota per il suo gusto unico e per le sue proprietà nutrizionali. È ricco di vitamina C, di manganese e di molte vitamine del gruppo B. Notevole anche la quantità di potassio e ferro.

Caratteristiche che potrebbero renderlo un buon alleato per chi ha problemi di digestione e per alleviare il bruciore di stomaco. In più le bacche di cardamomo sembrano avere anche la capacità di combattere l’alito cattivo e di togliere l’odore di cibo dalla bocca.

E non sono gli unici odori che il cardamomo potrebbe far sparire.

Come usare il cardamomo per eliminare i cattivi odori

Le bacche e i semi di cardamomo hanno un forte e gradevole odore, che ricorda quello del limone e dell’eucalipto. Per questo motivo possiamo usarli per scacciare il persistente odore di cibo dalle stanze.

Proviamo a prendere 2 o 3 bacche di cardamomo, 2-3 chiodi di garofano e una ciotola di acqua calda. Mettiamo ammollo le spezie e facciamo raffreddare il composto. Non ci resta che travasarlo in un contenitore spray e spruzzarlo nelle stanze, e il gioco è fatto.

In inverno potremo sfruttare anche il termosifone. Proviamo a inserire 4 o 5 semi di cardamomo nel deumidificatore del termosifone. In pochi minuti la casa avrà un odore straordinario e la puzza di fritto sarà un antico ricordo.

Approfondimento

Queste 3 incredibili piantine ci faranno dimenticare i cattivi odori in cucina e sono facilissime da curare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te