La ricetta della nonna per cucinare un morbidissimo coniglio al forno marinato

La carne di coniglio non è sufficientemente apprezzata e consumata. Eppure è magra e delicata, povera di colesterolo e di grassi. Tutte queste caratteristiche la rendono perfetta per le diete ipocaloriche e per chi vuole controllare il colesterolo attraverso l’alimentazione. Purtroppo non è facile da cucinare perché la mancanza di grassi può renderla dura e secca. Scopriamo allora i segreti per farne un piatto veramente delizioso, seguendo una ricetta della nonna.

Come far perdere il retrogusto selvatico al coniglio e non farlo asciugare troppo

Chi non ama il coniglio di solito non ne apprezza il sapore e l’odore che ricordano quello della selvaggina. Ci sono tuttavia dei piccoli accorgimenti da seguire se vogliamo evitare questo spiacevole inconveniente. Per prima cosa è importante eliminare tutte le parti grasse che racchiudono l’odore di selvaggina ed eventualmente anche gli organi interni. Il cuore, il fegato, i rognoni e i polmoni. Infine elimineremo anche la coda.

La seconda operazione importante è la marinatura che dovrebbe durare un’intera notte ma, se si decide di cucinare il coniglio all’ultimo momento, almeno un’ora. Questa operazione è importante anche per renderlo più morbido. Infine bisogna controllare la cottura che deve essere veloce per non far asciugare la carne eccessivamente. Se decidiamo per la cottura in forno faremo rosolare il coniglio preventivamente, per creare una crosticina e sigillare i succhi.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g di coniglio;
  • 300 g di peperoni rossi e verdi;
  • 150 g di olive nere;
  • 3 spicchi di aglio rosso;
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche (timo, origano, rosmarino);
  • olio extravergine di oliva q.b.;
  • sale e pepe q.b.;
  • 60 g di farina;
  • 200 g di pomodorini;
  • 100 ml di vino bianco secco.

La ricetta della nonna per cucinare un morbidissimo coniglio al forno marinato

Per la nostra preparazione iniziamo tagliando il coniglio a pezzi per poi metterlo a marinare in acqua e vino bianco per almeno un’ora o anche per un’intera notte. Poi lo preleviamo, aggiustiamo di sale e pepe e lo infariniamo leggermente. In un tegame largo lo facciamo rosolare in olio d’oliva ed erbe aromatiche. Nel frattempo laviamo e tagliamo a piccoli pezzi i peperoni che faremo cuocere a parte, in padella con un po’ di olio. Ora è il momento di assemblare i diversi ingredienti per la cottura in forno. In un teglia foderata di carta da forno disponiamo i pezzi di coniglio, i peperoni e le olive. Cospargiamo generosamente di erbe aromatiche. Inforniamo a 170 gradi per 20 minuti. A metà cottura aggiungiamo i pomodorini. È questa la ricetta della nonna per cucinare un morbidissimo coniglio.

Lettura consigliata

Più del pollo questa carne magra è ideale per un veloce piatto estivo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te