La pizza in casa non sarà mai lievitata così bene se seguiremo questo semplice consiglio 

Negli ultimi anni sempre più italiani si sono appassionati alla cucina casalinga e si sono lanciati nelle più classiche ricette. Tra i piatti più gettonati possiamo di certo citare la pizza e il pane, i più classici dei cibi casalinghi. Tutti noi seguiamo le ricette più svariate, con varianti e piccoli trucchi per ottenere un gusto migliore.

Oggi, però, vogliamo svelare un piccolo trucchetto che ci permette di ottenere una lievitazione davvero ottimale: la pizza in  casa non sarà  mai lievitata meglio se seguiremo questo semplice consiglio.

Le regole per un impasto perfetto

Se vogliamo preparare la pizza in casa dobbiamo sapere che è importante seguire poche regole.

Innanzitutto, dobbiamo misurare con accuratezza le dosi degli ingredienti: anche solo dieci grammi in più o in meno potrebbero farci ottenere risultati negativi.

Dobbiamo poi usare materie prime di qualità, come farine non troppo fini e il lievito madre. Un’altra cosa da tenere in considerazione è l’umidità dell’aria per aggiungere la giusta quantità di acqua all’impasto: se l’aria è molto umida, dovremo mettere meno acqua, mentre se è secca dovremo aumentare la dose. Un altro segreto per ottenere una pizza dal gusto unico è usare dell’acqua minerale per impastarla.

Ora che sappiamo quali sono le regole auree possiamo iniziare a mischiare i nostri ingredienti. Una volta ottenuto un impasto possiamo lasciare lievitare in una zona calda per almeno due ore. Quando l’impasto è lievitato possiamo toglierlo dal recipiente ed effettuare questo passaggio.

La pizza in casa non sarà mai lievitata così bene se seguiremo questo semplice consiglio

Normalmente ora l’impasto verrebbe steso e condito nella teglia per poi essere direttamente messo in forno.

Noi invece vogliamo consigliare di effettuare una seconda lievitazione, in modo che la pizza sia più digeribile e morbida. Possiamo reimpastare la nostra pasta e aggiungere un po’ di farina per fare in modo che non sia troppo collosa.

Creiamo una pagnotta rotonda e posizioniamo l’impasto nel recipiente e lo lasciamo lievitare per almeno un’ora. Vedremo come la nostra pasta lieviterà ancora, creando della bolle che sono un ottimo segno.

Trascorso il tempo possiamo finalmente stendere la pasta e condirla con i nostri ingredienti preferiti. Ora siamo davvero pronti per infornarla per il tempo necessario per cuocerla.

Questa pizza a doppia lievitazione sarà super morbida e lievitata, oltre che essere super digeribile. Consigliamo di seguire questa procedura per tutti i prodotti da forno, pizza, pane e dolci.

Approfondimento 

I segreti per una pizza fatta in casa buona come in pizzeria.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te