La pasta che può mangiare tranquillamente chi ha la glicemia alta

Molte persone devono fare i conti con un problema comunissimo. Il diabete, o comunque la tendenza ad avere sbalzi di glicemia, è una patologia che interessa più di 400 milioni di persone nel mondo. Si tratta di una disfunzione del pancreas, che produce insulina, l’ormone incaricato di sintetizzare gli zuccheri nel sangue.

Quando questo processo non funziona a dovere, bisogna ricorrere a cure mediche, come la somministrazione dell’insulina, ma soprattutto bisogna avere un’alimentazione adeguata. Gli alimenti devono avere un basso indice glicemico. I carboidrati, essendo zuccheri, vanno mangiati con moderazione. Questo limita le persone diabetiche a mangiare la tanto amata pasta, ma esiste una variante con cui può essere alternata. Ecco, quindi, la pasta che può mangiare tranquillamente chi ha la glicemia alta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La pasta di legumi, un’alternativa sana e gustosissima

È sempre più comune trovare sugli scaffali dei supermercati tipi di pasta differenti: la classica di grano duro, quella di mais o di farro. Da qualche anno, i produttori di pasta stanno utilizzando farine ricavate dai legumi.

Le paste di lenticchie, ceci, fagioli, piselli o soia, usate con moderazione, sono una validissima alternativa per chi vuole rimanere in forma e per chi deve ridurre l’apporto di zucchero nella propria dieta.

I carboidrati vengono, così, ridotti della metà, favorendo l’apporto di proteine e soprattutto di fibre.

Questa pasta è molto digeribile e favorisce il transito intestinale. Bisogna solo stare attenti a non esagerare con le dosi, per non superare la quantità di proteine di cui necessitiamo. Ma non ci spaventiamo: la pasta di legumi da un grande senso di sazietà che dura a lungo, molto più della pasta di grano duro, per cui ne basta meno per sentirci totalmente appagati.

La pasta che può mangiare tranquillamente chi ha la glicemia alta

Questa pasta è veramente gustosissima, con il suo retrogusto di legumi che ben si sposa con i piatti della tradizione italiana. Possiamo usare tutta la nostra fantasia.

Proviamo, ad esempio, la pasta di lenticchie con aromi come il curry, o la pasta di piselli con cipollotti e menta.

Insomma, diamo sfogo alla nostra creatività e rimaniamo in forma.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te