La macchia sulle unghie di mani e piedi non si prenderebbe al mare ma in piscina

Nel periodo estivo le alte temperature e l’umidità ci sottopongono a delle vere e proprie sfide. Il nostro corpo a volte è chiamato a sopportare temperature canicolari. Nasce una sofferenza che a volte può degenerare in problemi di salute.

Molti in questo periodo si recano al mare per trovare sollievo. È un ambiente in cui ci si può mettere in costume e sentirsi un po’ più liberi. La pelle può godere maggiormente della presenza del sole. L’acqua marina ci rinfresca e ci permette di fare delle belle nuotate. A volte potremmo notare la macchia sulle unghie di mani e piedi, che indicherebbe un problema di salute.

In spiaggia bisogna anche ripararsi dal sole. I suoi raggi ultravioletti possono causarci dei disagi. Soprattutto chi non usa protezioni solari, è soggetto a eritemi e scottature. Ne sono causa in modo particolare i raggi UVB che irritano la pelle. Usare una crema solare protettiva è la soluzione ideale per abbronzarsi senza scottature. Nonostante tutto, spesso alcune parti del corpo restano non protette.

Oltre al mare un altro luogo molto frequentato sono le piscine. Nel periodo estivo attraggono molto i parchi acquatici. Soprattutto nei fine settimana si popolano moltissimo. A volte la presenza di molta gente e un clima caldo umido, creano le condizioni per l’insorgenza dei funghi alle unghie.

La macchia sulle unghie di mani e piedi non si prenderebbe al mare ma in piscina

Le micosi alle unghie sono formazioni di funghi, chiamate anche onicomicosi. In genere cominciano con una macchiolina di colore bianco o giallo. Ma il colore potrebbe anche essere marrone o verde. Certamente è una situazione antiestetica, che però potrebbe degenerare. Infatti la macchia non solo potrebbe diventare più grande, ma anche diffondersi alle altre unghie.

In questa situazione è l’infezione fungina che si sta allargando. La cosa da fare è intervenire per curare l’unghia interessata. In caso contrario questa si ispessisce, si deforma e potrebbe anche perdere di consistenza, sgretolarsi e cadere.

Per evitare la perdita dell’unghia o il suo deterioramento, bisogna intervenire. Prima di tutto recandosi da un dermatologo per accertare che si tratti di micosi. Bisogna verificare poi che tipo di fungo ha attaccato l’unghia. Il medico darà così gli opportuni suggerimenti del caso.

Per prevenire la formazione di onicomicosi, sarebbe meglio seguire alcuni consigli. In piscina e negli spogliatoi, luoghi caldi e umidi, sarebbe meglio indossare le ciabatte. I piedi sarebbe meglio che siano asciutti e puliti. Bisogna evitare di tagliare la pelle intorno alle unghie e di coprire le micosi con lo smalto. Non farebbe che peggiorare la situazione.

Queste semplici indicazioni potrebbero aiutare a prevenire la formazione dei funghi alle unghie.

Lettura consigliata

Ecco come alleviare un pruriginoso eritema solare con questi rimedi naturali utili anche per le scottature

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te