Irrequietezza, ansia e insonnia si potrebbero curare con quest’erba dalle proprietà calmanti e senza effetti collaterali

Esiste una pianta medicinale che forse pochi conoscono, ma che è molto efficace contro l’ansia, l’irrequietezza interiore e l’insonnia.

Si dice, infatti, che quest’erba renda più facile addormentarsi e allevi l’irrequietezza nervosa.

Possiamo seguire anche questi 6 consigli per mandare via l’ansia, compagna indesiderata.

In questo articolo potremo scoprire come funziona quest’erba medicinale e come usarla.

Irrequietezza, ansia e insonnia si potrebbero curare con quest’erba dalle proprietà calmanti e senza effetti collaterali

La pianta medicinale di cui parliamo è la passiflora, che viene solitamente utilizzata in combinazione con altri estratti vegetali. La possiamo infatti trovare negli estratti secchi, in forma liquida o come additivo per il tè.

L’erba della passiflora utilizzata è la parte aerea ed erbacea (cioè tutto tranne la radice). Originaria delle foreste pluviali subtropicali, si trova nell’America centrale, settentrionale e meridionale, nonché in alcune parti dell’Oceania e dell’Asia.

L’imponente fiore è caratterizzato dalla sua struttura sorprendente. Questo è visto come un simbolo della Passione di Cristo, da qui deriva il suo nome.

Le bacche di alcune specie sarebbero commestibili, si possono mangiare come frutti o spremerli nel succo. Il frutto della passione (maracuja) è il frutto più comunemente consumato della passiflora.

La farmacologia usa la parte erbacea – cioè l’erba della passiflora – come medicinale.

Quali sono gli effetti della passiflora?

Irrequietezza, ansia e insonnia si potrebbero curare con la passiflora che avrebbe i seguenti effetti positivi sul nostro organismo:

  • calmante;
  • anti ansia;
  • favorisce il sonno;
  • allevia stresse e tensione;
  • riduce l’irritabilità.

I ricercatori attribuirebbero questi straordinari effetti ai seguenti ingredienti:

  • flavonoidi;
  • zuccheri;
  • oli essenziali.

L’erba della passiflora avrebbe anche un effetto leggermente antispasmodico e ipotensivo. Inoltre, si dice che aiuti con problemi cardiaci nervosi.

Gli scienziati sospettano che la passiflora inneschi un’interazione con sostanze messaggere nel cervello e quindi attivi il meccanismo calmante.

Quest’erba si può usare sotto forma di tè o come compresse acquistate in farmacia, magari mixate alla valeriana, in questo modo l’effetto calmante viene potenziato.

Come prepararla

Ecco come preparare una tisana in modo semplice:

  • versare 150 millilitri di acqua calda in 1 cucchiaino di erba di passiflora (da 2 a 4 grammi);
  • lasciare in infusione il tè per 10-15 minuti;
  • filtrarlo con un colino.

Bere la tisana almeno tre volte al giorno. Per dormire bene la notte, dovremmo bere la tisana circa mezz’ora prima di coricarci.

In generale, l’assunzione di erba di passiflora è considerata sicura e innocua; se siamo in attesa o stiamo assumendo altri farmaci, però, sarebbe meglio parlarne con il medico curante.

Inoltre, visto l’effetto calmante per cui è conosciuta l’erba della passiflora, si sconsiglia di guidare dopo la sua assunzione, per non rischiare un deficit dell’attenzione.

Lettura consigliata

Se si hanno problemi ad addormentarsi, seguendo questi consigli sarà possibile entrare fra le braccia di Morfeo in 60 secondi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te