Incantevole e affascinante itinerario di viaggio a pochi euro per una vacanza tra mare e natura, arte e turismo religioso

Presentiamo un itinerario che racchiude al suo interno più anime e più stili di fare vacanza. Mare e montagna, cultura e relax, natura e luoghi di spiritualità. Ecco dunque un incantevole e affascinante itinerario di viaggio a pochi euro per una vacanza tra mare e natura, arte e turismo religioso.

Lo sperone d’Italia

Il riferimento è allo sperone dello Stivale, il Gargano, un promontorio circondato dal mare e sito nella parte orientale della provincia di Foggia. Attraversandolo in auto si ammirano paesaggi e scorci a picco sul mare davvero suggestivi.

È infatti un territorio composto da continui dislivelli di altitudine. Bastano pochi km per passare dal livello del mare a centinaia di metri di altezza. Luogo perciò ideale per godere al mattino del mare e al pomeriggio della frescura della vicina Foresta Umbra (qui i dettagli del posto).

Itinerario di mare tra Peschici e Vieste

Cominciamo l’itinerario da Peschici e il suo centro storico unico e caratteristico in quanto a picco sul mare. Un dedalo irregolare di vie e scale, con antiche case bianche e tetti a cupola. E ancora taverne e grotte scavate nella roccia oltre ai tipici negozietti di artigianato.

Qui troveremo una distesa di limpida spiaggia bianca lunga più di 1 Km. Dal porto di Peschici è possibile imbarcarsi per le Isole Tremiti (qui al link le cose da fare e vedere alle Tremiti) o per visitare le grotte marine lungo la costa.

Lungo la strada che da Peschici conduce a Vieste si notano le antiche torri di avvistamento e i trabucchi. Le prime (dieci in tutto il Gargano) servivano in passato a proteggere la gente del posto dagli assalti dei pirati saraceni.

I trabucchi invece sono delle ingegnose costruzioni di legno e funi che sorreggono le reti per la pesca. Presso qualcuno di questi è anche possibile sostare per un pranzo o una cena a base di pesce.

Finalmente arrivati a Vieste

Arrivati a Vieste, saremo colpiti dal borgo medioevale e dalla parte alta della città. Qui troviamo il Castello e la Cattedrale e un sistema di viuzze tra piazzette e belvedere.

Colpisce poi la possibilità di raggiungere a piedi, partendo dal centro storico, le principali spiagge di sabbia bianca e dai bassi fondali. Segnaliamo la spiaggia di San Lorenzo sul versante nord, e la Scialara sul versante sud.

Arte e turismo religioso in questo itinerario poco conosciuto

Proseguendo l’itinerario facciamo tappa a San Giovanni Rotondo, per fare visita alle spoglie di San Pio da Pietrelcina.

È un posto di grande spiritualità dove potremo visitare il complesso conventuale di Santa Maria delle Grazie con la chiesa antica e quella nuova. Qui San Pio visse gran parte della sua vita e grazie a lui fu costruita, anni dopo, la Casa Sollievo della Sofferenza. Un ospedale all’avanguardia quasi adiacente al complesso religioso.

Dal 2004 è possibile visitare anche il nuovo Santuario progettato dal noto architetto Renzo Piano. È una delle Chiese più grandi in Italia con una superficie di 6.000 mq che arriva a contenere fino a 7.000 fedeli. Di notevole prestigio l’enorme organo con più di 5.000 canne e gli straordinari mosaici.

Ecco dunque esposto un incantevole e affascinante itinerario di viaggio a pochi euro per una vacanza tra mare e natura, arte e turismo religioso.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te