In arrivo 250 euro di Bonus per le famiglie con figli che vanno a scuola in questa Regione

La dispersione scolastica è uno dei mali che affligge il nostro Paese. Per impedire questo fenomeno molte Regioni studiano soluzioni ad hoc per incentivare gli studenti allo studio. In questi giorni in una Regione le famiglie con figli studenti possono richiedere una borsa di studio di 250 euro. La famiglia può utilizzare questo Bonus per l’acquisto di testi, prodotti o beni e servizi utili allo studio.

Sono diverse le Regioni che per contrastare il fenomeno dell’abbandono della scuola prevedono dei contributi agli studenti. Per esempio la Regione Lombardia ha previsto ben 1.500 euro per gli studenti meritevoli. Gli studenti diplomati possono utilizzare questo contributo anche per l’iscrizione all’università.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Anche la Campania ha appena messo a disposizione degli studenti quasi 30.000 Bonus, grazie ai quali sono in arrivo 250 euro a studente. Gli studenti e le studentesse che frequentano le scuole secondarie sul territorio campano possono fare richiesta di queste borse di studio. Ogni studente che vedrà accolta la richiesta otterrà 250 euro che potrà spendere per acquistare materiale o servizi relativi allo studio.

In arrivo 250 euro di Bonus per le famiglie con figli che vanno a scuola in questa Regione

Lo studente che vuole fare richiesta del Bonus deve avere determinate caratteristiche. Ovviamente deve essere residente nella Regione Campania e frequentare una scuola superiore pubblica o privata paritaria. La famiglia per la presentazione della domanda deve essere in possesso della certificazione ISEE. Questa non deve essere superiore ai 15.748,48 euro. Le domande sono esaurimento e le borse di studio totali sono 29.017.
La presentazione della domanda per il contributo, deve essere fatta attraverso la piattaforma “Io studio” della Regione Campania. Quindi la richiesta può essere presentata esclusivamente online sul portale dedicato dell’amministrazione pubblica regionale.

L’inoltro della richiesta deve essere fatto da uno dei due genitori. Tuttavia nel caso lo studente sia maggiorenne può compilare lui stesso la domanda. Le famiglie interessate all’iniziativa posso già presentare le domande dal 27 aprile. La scadenza per la richiesta è fissata nelle ore 22:00 del 12 maggio prossimo. L’accesso alla piattaforma è possibile tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 22:00.

Per presentare la domanda oltre al modello ISEE occorre avere il documento di riconoscimento e il codice fiscale del richiedente. Inoltre occorre anche il codice fiscale del beneficiario, quindi dello studente.

Alcune Regioni offrono contributi locali anche ai docenti, che così si aggiungono alla carta del docente a livello nazionale. Per esempio la Regione Lazio ha messo a disposizione dei propri docenti un contributo che può arrivare fino a 600 euro. Gli insegnanti per avere questo Bonus devono avere residenza o domicilio in uno dei comuni della Regione dove ha sede la Capitale. Tuttavia questo non è l’unico requisito, altre condizioni riguardano il reddito percepito nel 2020 e il periodo d’insegnamento.

Lettura consigliata

Tutti i bonus riservati ai disabili dalla Legge di Bilancio

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te