Tutti i bonus riservati ai disabili dalla Legge di Bilancio 2021

Sono numerosi gli aiuti economici che la Legge di Bilancio per il 2021, riserva alle persone con disabilità. L’attenzione verso questo mondo, spesso trascurato e marginalizzato, viene confermata con l’attuazione del Ministero alle Politiche per la disabilità dell’Esecutivo Draghi.

Attendiamo di conoscere quale sarà il programma del nuovo Ministro. Nel frattempo è certamente utile riassumere gli aiuti che la Legge di Bilancio riserva a chi porta una disabilità e alle loro famiglie.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Tutti i bonus riservati ai disabili dalla Legge di Bilancio 2021

Una prima importante novità da parte della Legge di Bilancio è il raddoppio dei contributi alla FISH. La FISH è la Federazione Italiana Superamento Handicap. I fondi per la Federazione sono passati da 400 milioni di euro a 800 milioni di euro.

Abbiamo imparato che il Superbonus del 110% è a favore di interventi per il miglioramento energetico degli immobili. Ma la Legge di Bilancio estende il contributo anche ad interventi finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche. Devono essere opere che favoriscano i movimenti interni od esterni all’abitazione, per persone affette da grave disabilità.

Sempre nella Legge di Bilancio sono previsti aumenti di stanziamenti per due fondi: fondo per le non autosufficienze e fondo dopo di noi. Il fondo per le non autosufficienze viene incrementato di 100 milioni arrivando a 668 milioni in totale. Per il fondo dopo di noi, l’aumento è di 20 milioni, per un totale di 76 milioni.

I fondi per l’autismo

Tra tutti i bonus riservati ai disabili dalla Legge di Bilancio 2021, c’è anche quello per chi è colpito da autismo.

Per la cura dei soggetti colpiti da autismo, la Legge assegna ulteriori 50 milioni di euro per il 2021. Altri 6 milioni di euro all’anno per il triennio 2021-2023 sono riservati alla lotta alle discriminazioni. Non solo legate alla disabilità, ma anche alle discriminazioni di genere.

C’è attenzione anche per la mobilità. Infatti, la Legge di Bilancio stanzia 3 milioni di euro per quest’anno e 6 milioni per il prossimo, per realizzare parcheggi per disabili. I contributi saranno destinati ai comuni che provvederanno a creare spazi di sosta per veicoli adibiti al trasporto di persone con difficoltà motorie.

Infine, da segnalare anche il contributo alle famiglie con figli disabili. Un contributo valido per 3 anni, per le madri disoccupate o monoreddito con figli a carico con una disabilità di almeno il 60%. Il bonus ha un valore massimo di 500 euro netti al mese.

Approfondimento

I bonus che si possono ottenere senza dichiarazione ISEE

Consigliati per te