Il trucco della nonna infallibile per togliere l’amaro da qualsiasi verdura cotta 

Ci siamo già occupati in un articolo precedente del radicchio, in questo, invece, forniremo un metodo della tradizione che vale per qualsiasi preparazione. Oggi vogliamo svelare il trucco della nonna infallibile per togliere l’amaro da qualsiasi verdura .Questo consente di invogliare anche i più restii come i bambini, a mangiare delle salutari pietanze a base di verdure.

Il trucco della nonna infallibile per togliere l’amaro da qualsiasi verdura

Ebbene, si procede cuocendo l’ortaggio scelto come di consueto. Quando la verdura avrà raggiunto la giusta cottura, metterla in un tegame e sfumarla con ½ bicchiere di birra. Il gusto della birra contribuisce infatti a stemperare l’amaro particolarmente forte, che scomparirà totalmente.

Questo il trucco della nonna infallibile per togliere l’amaro da qualsiasi verdura cotta.

Ci sono altri metodi da utilizzare specificatamente per ogni verdura, vediamo quali sono nel dettaglio.

Le rape

Per le rape, per esempio, al termine della cottura si suggerisce di scolarle e poi metterle in una ciotola di acqua fredda per circa 2 ore. Questo passaggio consente di eliminare completamente il sapore amaro.

La cicoria

Se desideriamo invece cucinare la cicoria, potremo eliminare l’inconveniente del sapore amaro adagiando qualche goccia di aceto o in alternativa 2 fettine di limone all’acqua di cottura. Una volta sbollentata passare la cicoria sotto l’acqua corrente. In questa maniera si bloccherà la cottura al punto giusto ed il gusto acre svanirà totalmente.

Le melanzane

Ancora, può accadere alle melanzane di risultare amare al palato una volta cotte. Per ovviare a questo inconveniente suggeriamo di tenerle in ammollo in acqua fresca con l’aggiunta di una manciata di sale grosso per 30 minuti prima di procedere alla cottura.

L’indivia

Il miglior trucco invece per togliere l’amaro dall’indivia consiste nel tagliare la base e rimuovere con la punta di un coltello una porzione di parte interna, quella maggiormente coriacea, rigirando il cespo su sé stesso. Fatto questo il sapore amarognolo sarà solo un lontano ricordo, sia che si decida di consumarla cotta, sia cruda.

La scarola

Un’altra insalata che può risultare amara è la scarola. In questo caso ci viene in aiuto il latte, per risolvere il problema. Ebbene basterà immergere questa verdura per 30 minuti in una ciotola piena di latte. Lavarla dunque bene sotto l’acqua corrente prima di utilizzarla. Il gusto amaro si dileguerà.

I friarielli

Infine i friarielli, leccornia campana, il cui deciso sapore si potrà stemperare con l’aggiunta di frutta secca come uvetta, pinoli o semi di zucca. In alternativa si suggerisce di condire questa verdura con olio e limone che ne addolciranno il sapore.

Ecco dunque svelato il trucco della nonna infallibile per togliere l’amaro da qualsiasi verdura cotta .

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te