blank

Il sorprendente metodo per risparmiare coltivando lo “zucchero” in balcone

La stevia rebaudiana è una pianta perenne conosciuta relativamente da poco. Fino a non molto tempo fa, infatti, non era molto famosa, mentre adesso è estremamente conosciuta grazie a una sua incredibile caratteristica: dalle foglie essiccate di questa pianta infatti possiamo ricavare un sostituto naturale dello zucchero.

Insomma, proprio una soluzione sana per sostituire lo zucchero con poche calorie e adatta anche a chi soffre di diabete.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco allora che in questo articolo andremo a vedere assieme il sorprendente metodo per risparmiare coltivando lo “zucchero” in balcone.

Come seminarla e trapiantarla

La stevia è una pianta particolarmente difficile da far germogliare. Infatti, richiede una temperatura tra i 20 e i 25 gradi, sempre costanti. Ecco perché sarebbe molto difficile pensare di piantarla direttamente in terreno. Potremo invece crescerla prima con un semenzaio tra marzo e maggio.

Se invece abbiamo deciso di comprarla in vivaio dovremo fare molta attenzione al trapianto. Questo generalmente viene fatto dopo che la seconda coppia di foglie appare nella pianta e tra aprile e maggio, a primavera inoltrata.

La stevia rebaudiana necessità poi di tanta luce e un po’ di spazio. Dovremo allora tenere almeno 40 cm tra le piante e fare attenzione a innaffiarle regolarmente e garantirgli una buona esposizione al sole.

Coltivazione, cimatura e raccolta

Raggiunti almeno i 10 cm di altezza potremmo effettuare la prima cimatura: una tecnica davvero molto utile per stimolare la ramificazione e la produzione di foglie.

La stevia richiede un terreno costantemente umido ma senza la presenza di acqua ristagnante. Occorre allora innaffiarla regolarmente, evitando però le ore di sole troppo intenso. Il mattino presto e la sera sono i momenti perfetti.

Nonostante possiamo sempre cogliere le foglie di stevia, il momento migliore è con l’arrivo dell’autunno: appena dopo la fioritura, infatti, potremmo raccogliere tutte le foglie della pianta, prima che queste si secchino con il freddo. La pianta della stevia, infatti, soffre tantissimo le basse temperature e il gelo. Se vorremo salvare, allora, la nostra pianta da “zucchero” dovremo spostare il vaso dal balcone a dentro casa, per tutto l’inverno.

Era proprio questo il sorprendente metodo per risparmiare coltivando lo “zucchero” in balcone.

Approfondimento

Una sorprendente pianta dai mille usi che renderà il nostro orto davvero originale

Consigliati per te