Il rimedio delle nonne per dormire bene sarebbe questa tisana saporita che potrebbe aiutare anche a sgonfiare lo stomaco

Se prima poteva essere la primavera a generare sonnolenza, da contrastare già a colazione con caffè o una bevanda energizzante alternativa, ora potrebbe essere il caldo. Infatti, l’estate, quest’anno, è in grande anticipo e anche se la stagione comincerà solo a fine giugno il meteo sembra essere settato sul solleone.

Per questo il materasso potrebbe trasformarsi in una fornace inospitale, dove rigirarci di continuo con gli occhi spalancati, sudaticci e magari con una zanzara a farci compagnia. Il risultato di una notte in bianco, però, ce lo potremmo portare dietro, come una zavorra, durante tutta la giornata successiva, vessati da un torpore improduttivo.

Allora, armati di santa pazienza, potremmo passare qualche ora a cercare rimedi per poter dormire come ghiri, nonostante ogni avversità. Per il caldo potremmo accendere il condizionatore, per le zanzare potremmo usare un repellente e per essere più sicuri potremmo anche sorseggiare la tisana della “buonanotte” che conosceremo in questo articolo.

Il rimedio delle nonne per dormire bene sarebbe questa tisana saporita che potrebbe aiutare anche a sgonfiare lo stomaco

Per dormire bene e sconfiggere qualsiasi sonnolenza, anche quella per cui il caldo non avrebbe colpe, potremmo provare a bare una tisana prima di coricarci. Questa attingerebbe dalle tradizionali ricette delle nostre nonne, praticamente tuttologhe e pronte a sfoderare un asso nella manica per qualsiasi evenienza.

L’ingrediente principale di questa tisana centenaria sarebbe proprio la camomilla. Questa pianta aromatica, fin dalla notte dei tempi, viene popolarmente considerata come un’erba in grado di rilassare, di sconfiggere l’ansia e l’insonnia. Per questo, quindi, sarebbe la protagonista della nostra tisana per dormire come sassi.

Alla camomilla, però, farebbe seguito un altro ingrediente e cioè la maggiorana. Anche questa è una pianta aromatica, spesso usata in cucina, a cui le nonne attribuivano capacità calmanti e antistress. Inoltre, a livello scientifico, la maggiorana avrebbe tanti altri benefici.

Innanzitutto, potrebbe aiutare in caso di flatulenza, sgonfiando la pancia dai gas accumulati nello stomaco ed intestino. Inoltre, svolgerebbe un’azione antibatterica e anche antinfiammatoria sia a livello intestinale sia contro i disturbi legati ad artrosi o artrite. Infine, sarebbe ricca di ferro e di antiossidanti alleati del sistema cardiovascolare e immunitario.

Come prepararla

Dopo aver familiarizzato con gli ingredienti andiamo a vedere il procedimento per preparare questa squisita tisana. Partiamo versiamo in un pentolino 250 ml di acqua, ideale per una tazza, e facciamola scaldare cercando di non arrivare al bollore.

Aggiungiamo, poi, un cucchiaino raso di fiori di camomilla, uno di maggiorana essiccata e lasciamo in infusione per 3 minuti. Infine, filtriamo e addolciamo a piacere con del miele o del fruttosio.

Quindi, il rimedio delle nonne per dormire bene sarebbe proprio questa tisana con camomilla e maggiorana, ricca di tanti altri benefici per il nostro organismo.

Lettura consigliata 

Per fare il pieno di antiossidanti ecco un’acqua fresca aromatizzata con un frutto della primavera e dell’estate che aiuterebbe memoria e cuore

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te