Il ribasso in corso non deve ingannare, le azioni Mediaset a breve ripartiranno nuovamente al rialzo

Il ribasso in corso non deve ingannare, le azioni Mediaset a breve ripartiranno nuovamente al rialzo. D’altra parte le azioni in questione hanno corso molto a partire da inizio febbraio hanno guadagnato circa il 25%. Questo rialzo è partito non appena la forte resistenza, segnalata in un nostro report, in area 2,116 euro è stata rotta al rialzo in chiusura di settimana accompagnata da un segnale di acquisto dello Swing Indicator.

In realtà è da metà ottobre che evidenziamo nei nostri report come investire sulla società della famiglia Berlusconi sarebbe potuto essere un affare di lungo periodo.

La visione rialzista, però, non è condivisa dagli analisti che coprono il titolo visto che hanno un consenso medio mantenere con un prezzo obiettivo medio che esprime una sopravvalutazione di circa il 20%. Questo aspetto, però, non deve trarre in inganno. Anche prima del recente rialzo, infatti, Mediaset era visto come un titolo sopravvalutato.

Il ribasso in corso non deve ingannare, le azioni Mediaset a breve ripartiranno nuovamente al rialzo: i livelli chiave da monitorare

Mediaset (MIL:MS) ha chiuso la seduta del 29 marzo a quota 2,536 euro in ribasso dello 0,70% rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso è rialzista qualunque sia il time frame considerato. Soprattutto il segnale ribassista dello Swing Indicator scattato alla chiusura del 26 marzo non va considerato.

Il ribasso cui stiamo assistendo, quindi, fino a prova contraria non è altro che un salutare ritracciamento prima di una ripartenza al rialzo. In questa ottica una discesa fino in area 2,42 euro è normale. L’importante è che non ci siano chiusure settimanali inferiori a questo livello che, quindi, rappresenta un ottimo punto di ingresso al rialzo.

Rialzo che, poi, nel caso di chiusure settimanali superiori a 2,7 euro farebbe scattare le quotazioni verso area 3,2/3,3 euro.

Time frame settimanale

mediaset

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

mediaset

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te