Il borgo in Sicilia in cui spendere poco e mangiar bene a settembre

Agosto è il mese delle ferie estive e molti di noi cercano mete stupende che ci permettano di risparmiare. In queste settimane, le spiagge delle più belle località turistiche italiane si affollano di turisti provenienti da tutto il Mondo. Anche se tantissimi italiani hanno le ferie ad agosto, molti altri decidono di attendere un po’ per godersi le vacanze a settembre. Viaggiare a settembre ha moltissimi vantaggi. Pensiamo ad esempio ai costi. Settembre è un mese di alta stagione, ma diminuendo l’affluenza dei turisti, i prezzi si abbassano notevolmente. Inoltre, anche il clima diventa più piacevole in questo mese regalandoci temperature più miti e tollerabili. Ecco, dunque, che oggi vogliamo suggerire una meta ideale per le vacanze di settembre che si trova nel nostro Paese.

Il borgo in Sicilia in cui spendere poco e mangiar bene a settembre

A 40 chilometri da Agrigento, sulla costa meridionale della Sicilia si trova Licata. Questa splendida città marinara è un vero e proprio gioiello dal ricco patrimonio artistico e naturale.

Questa città possiede oltre 20 chilometri di costa in cui potremo trovare spiagge incantevoli in cui rilassarci. A Licata ci sono spiagge libere e attrezzate, alcune più lontane, mentre altre vicine al centro abitato. Tra queste troviamo la spiaggia Playa, libera ed attrezzata dotata di un comodo parcheggio. Questa spiaggia è frequentata soprattutto dai giovani. Qui la sabbia è fine e il mare si presenta con 1000 sfumature di blu.

Chi cerca invece pace e relax, dovrebbe raggiungere Cala Paradiso. Da qui potremo ammirare un panorama davvero suggestivo e ricco di colori incantevoli. Il mare è pulito e la sabbia è soffice e dorata.

Centro storico

Licata possiede spiagge meravigliose ma anche un bel centro storico. Gli edifici in stile barocco sono molto curati e ci accompagnano per tutte le strade del centro. Qui troveremo moltissimi punti di interesse come la Chiesa Madre, in stile rinascimentale con ampie navate bianche decorate d’azzurro.

Una volta giunti a Licata non possiamo perderci una visita al Castel Sant’Angelo. Quest’imponente edificio sorge sulla cima di un colle e si presenta in stile barocco siciliano. Il suo ampio cortile interno ospita una cisterna, mentre ai lati dell’edificio possiamo vedere le torri d’avvistamento. Il costo intero del biglietto è di 15 euro.

Infine, uno dei simboli di Licata è il suo faro. Anche chiamato Faro di San Giacomo, è uno dei più alti d’Europa con i suoi 40 metri d’altezza. La visita al faro è aperta al pubblico e offre una vista indimenticabile sul mare e sul porto della città.

Cosa mangiare e perché si risparmia

Licata è il borgo in Sicilia in cui spendere poco per le vacanze. A settembre possiamo trovare hotel e strutture in cui soggiornare a partire da circa 50 euro per notte. La Sicilia è una delle regioni italiane più ricche di specialità culinarie. In quanto città di mare, qui potremo gustare moltissime pietanze a base di pesce. Tra queste abbiamo le polpette con le sarde e la tagliata di polpo. Per gli amanti dei dolci consigliamo i mustazzoli, ovvero dei biscotti secchi aromatizzati e le giammelle.

Lettura consigliata

Ferragosto last minute in Puglia per spendere poco al mare

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te