I trucchi che gli esperti non rivelano per combattere le gambe gonfie e dolenti

Spesso durante l’estate molte donne si trovano a dover combattere contro alcuni problemi alle gambe. Il caldo, infatti, ha lo spiacevole effetto di indebolire i capillari e di creare dei ristagni. Di conseguenza si formano dei fastidiosi gonfiori, a volte anche notevolmente dolorosi.

Oggi spieghiamo alcuni modi per combatterli. Infatti ecco qui i trucchi che gli esperti non rivelano per combattere le gambe gonfie e dolenti. Scopriamo insieme a cosa ci riferiamo e come fare per contrastare questi inestetismi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Come funziona il microcircolo e cosa può comportare

Le gambe gonfie sono spesso sintomo di una cattiva microcircolazione. Il flusso del sangue, infatti, viene distribuito in tutto il corpo dal cuore – che funge da pompa – che lo irradia lungo gli arti superiori ed inferiori. In questi ultimi scende agevolmente e viene poi rispedito verso l’alto grazie al nostro appoggio plantare.

Se questo è difettoso genera delle problematiche che poi si traducono nelle conseguenze che abbiamo descritto sopra le quali, oltre ad essere antiestetiche, sono anche parecchio noiose. Vediamo dei metodi semplici ed efficaci per attenuarle.

I trucchi che gli esperti non rivelano per combattere le gambe gonfie e dolenti

Un primo consiglio è quello di recarsi in un negozio di ortopedia per verificare che i nostri piedi abbiano un appoggio adeguato. In caso non sia così è meglio spendere dei soldi per delle solette su misura.

Un altro modo per poter agevolare il microcircolo è l’utilizzo di calze a compressione graduata. Durante l’estate questi ultimi escamotage sono difficili da seguire proprio per il calore. Tuttavia è comunque meglio indossare i plantari per gran parte del giorno tranne quando ci si reca in spiaggia.

Un altro buon modo per migliorare la situazione può essere quello di mettere un cuscino sotto il materasso in corrispondenza dei propri piedi. In questo modo faciliteremo il ritorno sanguigno anche nelle ore notturne.

Approfondimento

Quest’abitudine che tutti noi abbiamo durante l’estate è altamente dannosa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te