I recenti massimi storici segnati sul titolo ERG non dovrebbero resistere a lungo

Nel corso degli ultimi cinque anni il titolo ERG ha sempre fatto meglio sia del settore di riferimento che della media del mercato italiano. In questo arco di tempo ha guadagnato circa il 240% inclusi i dividendi. Se poi si guarda alla performance dell’ultimo anno dei titoli a maggiore capitalizzazione, si scopre che ERG si colloca al quarto posto di questa speciale classifica con un risultato di oltre il 40%. Il primo posto, invece, è occupato da Tenaris con il podio completato da Leonardo e Atlantia.

Questa performance è stata sostenuta dalla decisione della società ERG di passare alle energie rinnovabili abbandonando lo storico business col petrolio.

Viste queste premesse non deve sorprendere il fatto che i recenti massimi storici segnati sul titolo ERG non dovrebbero resistere a lungo. Come si vede dal grafico, infatti, la proiezione in corso è rialzista e dopo la rottura della resistenza offerta dal I obiettivo di prezzo in area 30,88 euro, punta all’obiettivo successivo in area 38,78 euro. La massima estensione rialzista, invece, potrebbe passare per area 47 euro.

Solo una chiusura settimanale inferiore a 30,88 euro potrebbe mettere a rischio il rialzo in corso e fare invertire al ribasso la tendenza sul titolo ERG.

La valutazione del titolo ERG

Al netto di interessi, tasse, svalutazioni e ammortamenti, i margini dell’azienda risultano particolarmente elevati. Inoltre, negli ultimi 12 mesi, gli analisti hanno rivisto ampiamente al rialzo le stime di redditività per i prossimi esercizi. Infine, il rapporto EBITDA/fatturato dell’azienda è relativamente importante e genera margini elevati al netto di svalutazioni, ammortamenti e tasse.

Le buone notizie, però, finiscono qua. Infatti, la società ha una situazione finanziaria debole con un elevato indebitamento netto e un EBITDA relativamente basso. Inoltre, con un rapporto prezzo/utili previsto di 30,05 e 27,54 rispettivamente per l’esercizio in corso e per il prossimo esercizio, l’azienda opera con multipli di utili molto elevati. Infine, il rapporto “enterprise value to sales” della società la colloca tra le aziende più costose su scala mondiale.

Secondo quanto riportato sulle riviste specializzate, per gli analisti che si occupano del titolo la raccomandazione media è comprare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 6% circa.

I recenti massimi storici segnati sul titolo ERG non dovrebbero resistere a lungo: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo ERG (MILERG) ha chiuso la seduta del 17 maggio a quota 33,40 euro, in rialzo del 2,58% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

erg

 

Approfondimento

Le azioni Tenaris sono pronte per completare la lunga fase rialzista?

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te