I 3 borghi italiani risultati tra i più belli del Mondo in una prestigiosa classifica

Viaggiare è una delle esperienze più appaganti della vita. Ci consente di scoprire nuovi luoghi e culture diverse. E, cosa non da poco, “apre la mente”.

In base a vari fattori, esistono tante tipologie di viaggio: un semplice weekend o un viaggio approfondito di più settimane, un lussuoso soggiorno in un resort 5 stelle o un’avventura zaino in spalla. Anche la meta del viaggio può cambiare di molto l’esperienza.

Una metropoli, o comunque una grande città, come ad esempio una capitale o un capoluogo, hanno molto da offrire, soprattutto per quantità di attrazioni da visitare. Borghi e paesini, invece, sono perfetti per un viaggio dai ritmi lenti. Ci regalano infatti la possibilità di toccare con mano tradizioni antiche ancora vive e di assaggiare sapori autentici. Anche gli stranieri, da sempre attirati dalle Bellezze del nostro Paese, ultimamente stanno puntando proprio su questo tipo di turismo.

A riprova di ciò, la rivista di turismo “Road Affair” ha di recente stilato una classifica dei 25 borghi più belli del Mondo. Ovviamente l’Italia non manca ed occupa ben 3 posizioni.

I 3 borghi italiani risultati tra i più belli del Mondo in una prestigiosa classifica

Cinque Terre

Le Cinque Terre si aggiudicano il quarto posto della classifica. Con le coste frastagliate e le tipiche case alte e strette nei tipici colori pastello, le Cinque Terre della Liguria, hanno un fascino che, dalla notte dei tempi, ammalia migliaia di visitatori. Vernazza, Manarola, Riomaggiore, Monterosso e Corniglia presentano, ognuna, delle peculiarità proprie. Da qualunque punto le si ammiri, regalano scorci mozzafiato da fotografare. Trattandosi di una meta piuttosto rinomata, spesso si tende a pensare che siano inaccessibili per i costi elevati. In realtà, è davvero semplice visitare le Cinque Terre senza spendere troppo.

Alberobello

Tra i 3 borghi italiani risultati tra i più belli del Mondo in una prestigiosa classifica abbiamo anche Alberobello. Infatti, al decimo posto troviamo la caratteristica città pugliese. Sita nella Valle dell’Itria, Alberobello è nota per i trulli, le caratteristiche costruzioni realizzate in bianchissima pietra calcarea e sormontate da tetti a forma conica. Nel quartiere collinare Rione Monti se ne possono ammirare centinaia. Oggi, molti trulli sono stati riconvertiti in hotel, musei, negozietti di souvenir e ristoranti dove assaggiare i succulenti cibi locali: dalla classica focaccia barese alle bombette, senza scordare la bontà di latticini come burrata e stracciatella.

Burano

L’isola di Burano chiude la “tripletta italica” occupando il sedicesimo posto. Famosa per l’arte del merletto, Burano è nota anche per essere una delle località più colorate del Mondo. Le allegre facciate delle casette dei pescatori donano alla Laguna Veneta un tocco quasi esotico. A caratterizzare la piccola isola, troviamo anche i canali d’acqua e la Chiesa di San Martino (XVII secolo) con il campanile pendente.

Per gustare tipicità locali, non mancano ristoranti informali dove assaporare specialità di pesce della laguna. Da non scordare, infine, come dolce souvenir, i “bussolai buranei”, i tipici biscotti al burro.

Approfondimento

Cinque incantevoli borghi dove ammirare il foliage ed immergersi nelle calde atmosfere autunnali

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te