Sembra incredibile ma è davvero semplice visitare le Cinque Terre senza spendere troppo

A livello turistico, sicuramente l’Italia non ha eguali. Il Bel Paese offre tutto. Mare, laghi, montagna e splendide città d’arte. Tantissime città italiane e molti monumenti sono Patrimonio dell’Umanità. E a tutte queste meraviglie è sempre associata una cucina che tutto il Mondo ci invidia. Pare ben chiaro il motivo per cui in estate e nei periodi festivi, le nostre regioni vengono prese d’assalto da tedeschi, coreani, spagnoli, olandesi, giapponesi etc.

Molte località nostrane sono però piuttosto care. Per molti italiani, anche la semplice gita in giornata a Venezia, Portofino e Forte dei Marmi risulta inaccessibile.

Sarà per la fama o per l’elevata richiesta, ci sono località dai prezzi veramente assurdi. Ma con un po’ di astuzia è possibile risparmiare ovunque.

Prendiamo l’esempio delle Cinque Terre, una delle località più rinomate della Liguria.

Sembra incredibile ma è davvero semplice visitare le Cinque Terre senza spendere troppo 

Utilizzare il comodissimo treno

La sconvolgente bellezza delle Cinque Terre sta anche nella loro particolare conformazione territoriale. I parcheggi sono pochi e ovviamente a pagamento.

Per risparmiare molto e soprattutto non perdere troppo tempo alla ricerca di un posto auto, il mezzo migliore per visitare Monterosso, Riomaggiore, Vernazza, Corniglia e Manarola, è il treno. Il tragitto da un paesino all’altro dura appena pochi minuti. Esiste il comodissimo biglietto cumulativo. Si chiama ‘5 Terre Express’ e costa poco meno di 20,00 euro.

E per l’ora di pranzo, evviva la focaccia!

Pranzare o cenare in un ristorante alle Cinque Terre, magari ordinando portate di pesce, può risultare costoso. Possiamo preparare il pranzo al sacco prendendo spunto da queste idee sfiziose per i panini. Per mangiare tipico, invece, niente di meglio che andare in una delle tante panetterie e gustare un buon pezzo di focaccia. La focaccia ligure è una specialità locale. A discrezione della focacceria, si può pagare al chilo o al pezzo. Un trancio di focaccia semplice può costare anche solo 1 euro, massimo 1,50. Leggermente più care le versioni farcite: con le olive, il formaggio, il pesto, le acciughe… Qualunque versione si scelga, è sempre una bontà che non delude.

Meglio i giorni feriali

Le Cinque Terre vengono letteralmente prese d’assalto il sabato e la domenica. Se si può, è meglio approfittare dei giorni feriali per visitarle. Sono i meno affollati e più tranquilli. L’ideale per godersi tranquille passeggiate e restare estasiati davanti agli incantevoli scorci che questi luoghi sanno donare.

Dunque, sembra incredibile ma è davvero semplice visitare le Cinque Terre senza spendere troppo.

Per chi soggiorna in Liguria più giorni, consigliamo vivamente anche la visita all’Abbazia di San Fruttuoso.

Approfondimento

Suggestive passeggiate a picco sul mare e acqua cristallina in questa località di vacanza poco affollata

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te