Gatto in famiglia, ecco la cosa più importante da insegnargli

Gatto in famiglia, ecco la cosa più importante da insegnargli. Che non deve dormire sul nostro letto. È una questione molto controversa, perché almeno la metà del mondo felino lo fa. Ma in questo ultimo anno di lockdown molti gatti hanno causato allergie ai loro padroni e molti hanno portato in casa il Covid 19.

Dunque, è tempo di riflettere su questo punto e di fare, in un senso o nell’altro, una scelta consapevole. Se abbiamo deciso che il gatto non può dormire nella nostra stanza, è bene sapere che si tratta di una battaglia lunga da vincere. E che non dobbiamo sgarrare, neanche una volta. Ecco la riflessione sul tema degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

Perché il letto padronale no

Non c’è niente di più morbido, confortevole, intimo e misterioso del nostro letto per il gatto di casa. In teoria non ci sarebbe niente di male a farlo dormire lì. Se è un gatto sempre chiuso tra quattro mura, se non frequenta balconi, giardini, tetti e cortili, si può anche fare.

Ma di solito i gatti escono a perlustrare il vicinato, dunque tornano con infezioni intestinali (bisogna fare la sverminazione trimestrale), zecche (che trasmettono all’uomo la borreliosi). E trasportano col pelo ogni tipo di sporcizia che cade sul pavimento di casa o dell’androne.

Gatti e bambini niente nanna insieme

Bisognerebbe, insomma, sempre pulirlo e disinfettarlo molto bene prima di farlo dormire sul letto padronale. Non è consigliabile però farlo addormentare sul cuscino dei bambini.  Potrebbe graffiarli sulle mani e sul viso durante la notte, reagendo a qualche movimento involontario dei piccoli durante il sonno.

Quando dormono con gli umani, infatti, i gatti cercano di rannicchiarsi vicino alla pancia degli umani, alla testa, le mani e i piedi. È buona regola tenere aperta la porta della stanza dei bambini, perché possano essere uditi durante la notte dai genitori. Ma anche isolare il gatto in un’altra parte della casa e spiegare ai bambini che si vedranno il mattino dopo.

Gatto in famiglia, ecco la cosa più importante da insegnargli

Se ci sforziamo di comunicare positivamente, il gatto capisce che non può dormire con gli umani. Accetterà questa regola, anche se col tempo.

Bisogna rivolgergli molte carezze e coccole prima di separarsi. Se prima gli viene permesso di dormire sul letto e poi gli viene negato, avrà molta difficoltà ad accettare questa privazione, la trasgredirà sempre e miagolerà disperato per giorni.

Dunque, bisognerà incuriosirlo con una cuccia-nascondiglio morbida e protetta, anche dalle correnti d’aria. Dove possa trovare una sorpresa. È qualche piccola golosità, per non sentirsi quasi messo da parte.

Consigliati per te