Ecco come si preparano le nuvole di drago, il famosissimo antipasto orientale

Sicuramente ci sarà capitato, andando al ristorante cinese, di venire omaggiati con un antipasto molto particolare. Stiamo parlando delle nuvole di drago, tipico piatto orientale, che assomigliano un po’ nella forma alle patatine dei sacchetti.

Le nuvole di drago sono molto diffuse in tutta l’Asia, dalla Cina, alla Thailandia, all’Indonesia.

In realtà, però, le nuvole di drago hanno ben poco a che fare con le patatine fritte, e si producono con un procedimento totalmente unico, ma facile da riprodurre anche a casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Ecco come si preparano le nuvole di drago, il famosissimo antipasto orientale.

L’ingrediente principale sono i gamberetti

Non tutti lo sanno, ma le nuvole di drago classiche non sono affatto ‘vegetarian-friendly’. Uno degli ingredienti fondamentali sono infatti i gamberetti. Questo antipasto si può trovare anche sotto il nome di “nuvole di gambero”. Ne esistono anche delle versioni vegetariane, che però non sono quelle che si servono normalmente al ristorante cinese.

Ma nella pratica, come fanno le nuvole di gambero a risultare sempre così croccanti, leggere e frizzantine? Qual è il procedimento con cui si producono?

Ecco come si preparano le nuvole di drago, il famosissimo antipasto orientale

La preparazione delle nuvole di drago avviene in due passaggi. Prima di tutto si prepara un impasto a base di gamberetti e farina di tapioca, con l’aggiunta di sale e a volte spezie. A questo impasto si dà una forma cilindrica, e si cuoce poi a vapore.

Una volta cotto, l’impasto si taglia a fettine molto sottili, che poi si lasciano seccare per diverse ore, al sole o in forno, fino a trasformarsi in piccole scaglie dure dalla forma ellittica.

Solo una volta seccate, le nuvole sono pronte alla frittura. Quando le nuvole secche si gettano nell’olio bollente, infatti, subito si espandono e si trasformano nelle sofficissime, croccanti e leggerissime nuvole di drago. Un procedimento lungo, ma ne vale la pena!

Se ci piace la cucina orientale, possiamo cimentarci in una semplicissima ricetta etnica, utilizzando il riso avanzato.

Consigliati per te