Frigorifero senza batteri e cattivi odori in estate, ma igienizzato e profumato non solo con bicarbonato ma con questi 5 ingredienti naturali

In estate, uno degli elettrodomestici che soffre di più è il frigorifero. Con il caldo, infatti, i cibi tendono a marcire più in fetta, provocando una terribile puzza difficile da debellare. Quindi, il cattivo odore del frigo è uno dei problemi perenni, soprattutto nel periodo estivo. Tuttavia, è sconsigliabile ricorrere soltanto ai classici detersivi, spruzzati subito e in abbondanza, con l’illusione di ottenere una pulizia immediata. Infatti, le componenti chimiche in essi presenti potrebbero permanere al suo interno, venendo successivamente a contatto con i cibi. Allora, cosa fare?

Anzitutto, in estate è bene tenere il frigorifero a bassa temperatura, in quanto il freddo riduce l’attività dei batteri. Questi, infatti, sono i veri responsabili del deterioramento degli alimenti. Inoltre, occorre adottare degli accorgimenti, come controllare, di tanto in tanto, le condizioni del cibo, perché, ad esempio, la verdura in decomposizione potrebbe contaminare gli altri prodotti. Oppure non riporre cibi caldi nel frigorifero. Ciò comporta, infatti, un maggiore consumo energetico e la proliferazione dei batteri.

Come eliminare i cattivi odori dal frigo

Il terzo consiglio è quello di non lasciare la porta del frigorifero aperta ed il quarto è quello di confezionare accuratamente le carni, per evitare che vengano a contatto con altri alimenti. Premesse queste misure preventive, passiamo adesso ai rimedi naturali. Ebbene, per un frigorifero senza batteri e cattivi odori in estate, nonché igienizzato e profumato, vediamo come fare. Anzitutto, si consiglia di provvedere alla sua pulizia periodica con prodotti come aceto, limone o bicarbonato. Inoltre, potremmo utilizzare anche alcuni prodotti assorbiodore, che forse non tutti conoscono. Il primo è l’aceto bianco, dalle proprietà disinfettanti e anti odore. Ne basta un bicchiere, posizionato in frigo, oppure utilizzato come spray per pulire i ripiani. Secondo prodotto è il limone, da tagliare a fette e riporre nel frigorifero, sostituendolo ogni settimana. Altra soluzione è utilizzare la patata, anch’essa da sbucciare e lasciare in frigorifero, sostituendola ogni 2/3 giorni.

Frigorifero senza batteri e cattivi odori in estate, ma igienizzato e profumato non solo con bicarbonato ma con questi 5 ingredienti naturali

Poi, abbiamo il caffè, da lasciare all’interno del frigo, in un bicchiere. In quinto luogo, si consiglia il carbone attivo, in tavolette, che ha una gran capacità di assorbire i cattivi odori. Infine, il rimedio più scontato, ma anche uno dei più efficaci, è il bicarbonato. Lo si può impiegare in due modi: disciolto in acqua, come detergente liquido, oppure in forma solida, come pasta, per eliminare lo sporco più persistente.

Approfondimento

Attenzione ai moltissimi batteri che possono riposare nel nostro frigorifero ma ecco come pulirlo con ingredienti naturali, evitando residui chimici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te