Favorirebbe la digestione e rallenterebbe il colesterolo questo particolare alimento da consumare per tutta l’estate

Con l’arrivo dell’estate e del caldo più torrido sarà necessario, quanto prima, rimodulare la propria alimentazione per non appesantirsi troppo. Da ora in poi, quindi, bisognerà dare ampio spazio a frutta, verdura e piatti freschi e leggeri.

Un alimento da non sottovalutare, ad esempio, potrebbe essere il cous cous. Diffuso soprattutto nel Nord Africa, ma anche in Italia, è un prodotto che deriva dalla trasformazione del grano duro in farina di semola. Quest’ultima, poi, dopo una fase di cottura ed essiccazione, viene stacciata fino ad ottenere i tipici grani di cous cous. Oggi, grazie alle nuove tecnologie, questo processo è molto più semplice. Oltre a questi aspetti, non tutti sanno che il cous cous gode di proprietà nutrizionali veramente interessanti. Infatti, come vedremo nelle prossime righe, questo alimento, in determinate circostanze, potrebbe anche apportare alcuni benefici per la salute.

Favorirebbe la digestione e rallenterebbe il colesterolo questo particolare alimento da consumare per tutta l’estate

Il cous cous è un alimento caratterizzato da un alto potere calorico (circa 376 kcal ogni 100 g) e da un’elevata digeribilità. Inoltre, è una fonte di carboidrati complessi ed il suo indice glicemico è simile a quello della pasta. Tuttavia, data la particolare modalità di cottura, il processo di gelatinizzazione degli amidi viene rallentato, assicurando un rilascio più lento del glucosio. Ciò permette un innalzamento più graduale della glicemia, garantendo all’organismo più energia a lungo termine. Oltre a ciò, il cous cous sarebbe anche un’ottima fonte di vitamine (soprattutto quelle del gruppo B) e di sali minerali come magnesio e fosforo. Infine, il cous cous è anche un alimento privo di colesterolo e quindi, proprio come il pane, sarebbe ideale per chi soffre di problemi cardiovascolari.

Una ricetta semplice e veloce

Quindi, abbiamo appena visto che il cous cous favorirebbe la digestione e rallenterebbe il colesterolo. Oltre a ciò, però, questo alimento è anche molto versatile in cucina ed è buonissimo se associato, ad esempio, con le verdure.

Per un piatto leggero ed equilibrato, innanzitutto, scaldiamo 350 ml di acqua in un pentolino, mentre in una ciotola aggiungiamo 300 g di cous cous. Una volta raggiunta l’ebollizione, versiamo l’acqua calda all’interno della ciotola, aggiungiamo un filo di olio EVO e ricopriamo per 5 minuti. Trascorso il tempo necessario, sgraniamo il cous cous con una forchetta per separare i chicchi ed aggiungiamo un altro filo d’olio EVO. A questo punto, lasciamo riposare il tutto a temperatura ambiente ed occupiamoci delle verdure.

Per prima cosa, tagliamo a cubetti una melanzana, un peperone e due zucchine piccole, in maniera tale che abbiano una dimensione uniforme. In una padella versiamo dell’olio EVO e facciamo rosolare uno spicchio d’aglio. Dopo di che aggiungiamo i cubetti di melanzane per farli saltare a fuoco vivace. Poi aggiungiamo i peperoni insieme ad un mestolo di acqua e lasciamo cuocere abbassando la fiamma. Dopo circa 5 minuti, aggiungiamo le zucchine, insieme a qualche foglia di basilico e continuiamo la cottura mescolando per bene. Quando le verdure saranno tutte ben cotte, versiamo i pomodorini e diamo un’ultima mescolata a fuoco vivace. A questo punto, non ci resta che condire il nostro cous cous, decidendo se servirlo caldo o freddo.

Lettura consigliata

Questi 2 alimenti insieme potrebbero costituire il pasto perfetto per tenere a bada il colesterolo e la glicemia

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te