Ecco una lista di cose furbe che tutte dovrebbero fare per prevenire il cancro al seno

Secondo i dati disponibili, possiamo affermare che il tumore al seno colpisce 1 donna su 8. Ogni anno in Italia verrebbero diagnosticati più di 50.000 casi, la maggior parte donne. Il dato delle diagnosi è in aumento, anche se la mortalità diminuisce.

La maggior parte dei casi, fortunatamente, sono curabili e possono essere trattati. Importantissimo per la riuscita dei trattamenti sono sia la prevenzione che la diagnosi precoce. Oggi vedremo cosa possiamo fare per evitare che questa patologia faccia più danni del dovuto.

Ecco una lista di cose furbe da fare per prevenire il cancro al seno

Come ogni patologia, anche per quanto riguarda il tumore al seno esistono alcuni fattori di rischio che aumentano la probabilità del suo insorgere. Alcuni di questi fattori non possono essere controllati da noi, come l’età e la predisposizione genetica.

Se abbiamo familiarità e con l’aumentare dell’età, purtroppo, il rischio aumenta. Ognuno di noi, però, può agire sui fattori di rischio legati allo stile di vita e all’alimentazione, diminuendo i rischi di ammalarsi.

Gli esperti sono concordi nel consigliare a tutti di seguire un’alimentazione leggera, ricca di frutta e verdura e limitando il consumo di carne. È molto importante mantenere un normopeso durante l’arco della vita, condurre una vita dinamica e praticare attività fisica moderata per almeno 30 minuti al giorno.

Un altro fattore di rischio su cui gli esperti concordano sicuramente il fumo. Donne fumatrici hanno un rischio più elevato di contrarre un tumore al seno nell’arco della vita.

Da non sottovalutare, inoltre, è il consumo di alcol. Consumare alcol in eccesso aumenta l’incidenza del tumore. Per questo è sempre importante seguire le linee guida per quanto riguarda le dosi di alcool consigliate e non eccedere mai.

Molto importante è anche eseguire tutte le visite di routine consigliate in base all’età. Per le donne sino ai 50 anni sono sufficienti le visite annuali dal ginecologo, mentre dopo i 50 anni sino ai 75 scatta l’età in cui una prevenzione mirata tramite mammografia è assolutamente consigliata ogni due anni.

I medici consigliano la pratica dell’autopalpazione del seno in modo da cogliere precocemente cambiamenti nelle mammelle.

Quindi, ecco una lista di cose furbe da fare per prevenire il cancro al seno. Seguendola, potremo intervenire almeno su quei fattori di rischio che dipendono dal nostro comportamento.

Approfondimento

Ecco come capire la differenza tra un tumore benigno e uno maligno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te