Ecco tutti i rimedi naturali per curare le ragadi delle mani e dire stop ai fastidiosi tagli alle dita

Durante l’inverno o ai cambi di stagione soffriamo di fastidiose ragadi alle mani? I cambi di temperatura improvvisi ci causano dolorosi tagli ai polpastrelli? Da oggi non avremo più questo problema. Ecco tutti i rimedi naturali per curare le ragadi delle mani e dire stop ai fastidiosi tagli alle dita. Prima di iniziare, però, è importante fare una premessa. Nel caso di lesioni profonde e che sanguinano molto è sempre consigliabile consultare uno specialista.

Cosa sono le ragadi e da cosa sono causate

Le ragadi delle mani sono piccole lacerazioni simili a tagli che che si formano sulle dita delle mani, in particolare su nocche, polpastrelli e spazi interdigitali. Molto spesso compaiono nei mesi invernali ma non è escluso che si presentino anche in primavera o in estate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Queste lacerazioni sono molto fastidiose e sono causate da sbalzi di temperatura, umidità, disidratazione e utilizzo costante di detergenti molto aggressivi. Ma possiamo curarle facilmente.

Ecco tutti i rimedi naturali per curare le ragadi delle mani e dire stop ai fastidiosi tagli alle dita: idratazione e oli vegetali

Per prima cosa dobbiamo idratare costantemente le mani dopo averle lavate. Per questa operazione possiamo usare oli naturali come quello di cocco e di oliva oppure del burro di karitè.

In secondo luogo possiamo procedere con l’esfoliazione. Ovviamente dobbiamo essere molto delicati ma se utilizziamo una miscela di olio, zucchero e sapone neutro riusciremo a rimuovere facilmente le cellule morte.

Molto utili per le ragadi lo stesso olio d’oliva e l’aloe vera. L’olio è ricco di vitamina E e favorisce la cicatrizzazione. Possiamo applicarlo sulle mani, indossare dei guanti traspiranti e mantenere l’impacco per tutta la notte. Il gel di Aloe è perfetto per la pelle infiammata e possiamo metterlo direttamente sui tagli.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te