Ecco quante volte bisognerebbe lavare le lenzuola e rifare il letto secondo la scienza

Quando si torna dalle vacanze è normale dover pensare alle pulizie di casa. È necessario quindi far circolare subito l’aria per togliere l’odore di chiuso, ed eliminare la polvere che nel frattempo potrebbe essersi accumulata sui ripiani dei mobili. Ma cosa fare con le lenzuola? Si devono lavare oppure si possono ancora utilizzare? Noi abbiamo la risposta: ecco quante volte bisognerebbe lavare le lenzuola e rifare il letto secondo la scienza. Vediamo insieme come è meglio comportarsi nella pulizia del luogo in cui dormiamo.

Ecco quante volte bisognerebbe lavare le lenzuola e rifare il letto secondo la scienza

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Bisognerebbe lavare e igienizzare le lenzuola come minimo una volta alla settimana e al massimo ogni dieci giorni. Infatti, ogni volta che ci infiliamo sotto le coperte inconsapevolmente portiamo degli elementi esterni. Parliamo ad esempio degli scarti della pelle morta, della forfora, dei peli, dei capelli e del nostro stesso sudore, ma anche di qualche briciola di cibo che portiamo dopo aver cenato.

Quindi se ci pensiamo un po’ sopra, lavare le lenzuola è un’attività fondamentale che deve essere svolta con cadenza molto regolare. Gli accumuli di tutte queste particelle cominciano a essere sgradevoli dopo una settimana, ma decisamente preoccupanti dopo due. È consigliabile effettuare ogni volta un lavaggio delle lenzuola a 60 gradi. In generale, quindi, quando si torna dalle vacanze sarebbe meglio lavare quelle che abbiamo lasciato sul letto in nostra assenza. Per evitare questo tedioso compito consigliamo, prima di partire, di rimuoverle e di coprire il materasso con un giusto coprimaterasso.

Come rifare il letto in maniera corretta non ascoltando i consigli delle nonne

Le nostre madri e le nostre nonne ci hanno insegnato che appena ci si alza il letto va rifatto e che non va mai lasciato in disordine per motivi igienici. Sulla prima parte, per quanto riguarda l’ordine della camera, hanno sicuramente ragione. Sulla seconda invece c’è un’autorità a smentirle: stiamo parlando dell’Università londinese di Kingston. In un loro studio hanno infatti sottolineato come un letto disordinato possa rendere la vita difficile agli acari, evitando la loro incontrollata proliferazione. Infatti, queste piccole creature prosperano in ambienti umidi e caldi. Per cui si beano della temperatura emanata dal nostro corpo durante la notte. Lasciare le lenzuola sfatte renderebbe il letto un ambiente più secco e contribuirebbe a disidratarli, portandoli a indebolimento e a morte certa.

Approfondimento

Pulire a fondo i termosifoni di casa è facile, basterà utilizzare questo impensabile strumento

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te