Ecco quante uova alla settimana può mangiare chi soffre di colesterolo alto per godere di benefici alla salute

Da parecchio tempo circolano diverse leggende metropolitane sul cibo che mettono alcuni alimenti sul piedistallo e ne demonizzano altri. Un esempio su tutti è la carne rossa. Nonostante le sue dosi vadano ridotte ciò però non significa che non si possa mangiare. Ad esempio non tutti la comprano, ma questa pregiata carne rossa vale oro ed è una delle più vantaggiose per la salute. Lo stesso vale per un’altra proteina animale. Oggi risponderemo quindi ad un annoso quesito: ecco quante uova alla settimana può mangiare chi soffre di colesterolo alto per godere di benefici alla salute. Vediamo insieme quante è meglio inserirne nelle nostre diete.

Ecco quante uova alla settimana può mangiare chi soffre di colesterolo alto per godere di benefici alla salute

Le uova sono degli alimenti ricchi di colesterolo, che però è contenuto per la maggior parte all’interno dei tuorli. Gli albumi invece sono molto più leggeri sia per il colesterolo sia per il contenuto calorico. Per lungo tempo demonizzate dato l’alto contenuto di questa sostanza, oggi sono state riabilitate. Infatti, per avere importanti eccessi di colesterolo nel sangue non bastano le uova, ma grandi quantità di acidi grassi saturi e acidi grassi trans e di zuccheri. Per contrastare questo fenomeno sarebbe meglio quindi optare per un’alimentazione composta da molte verdure, la giusta quantità di frutta e con un buon apporto di proteine vegetali. La dose consigliata dalle linee guida si aggirerebbe ad un massimo di 4 unità a settimana, anche se, secondo la Fondazione Veronesi, si potrebbe anche ad arrivare fino ad 1 al giorno, tenendo però conto di tutto il resto che mangiamo.

I benefici e le possibili controindicazioni delle uova

Passiamo però alle proprietà delle uova. Prima di tutto sono un elemento considerato ottimo per il mantenimento del peso dato che fornirebbero delle proteine di elevata qualità. Darebbero infatti un buon senso di sazietà e conterrebbero giusto 128 calorie ogni 100 grammi. Inoltre, nelle uova sarebbe presente poi un’ottima dose di vitamina A che aiuterebbe la crescita dei denti e dei capelli. La quantità in essa contenuta però varia dal mangime dato alle galline e dallo stile di vita che hanno condotto.

Presente, poi, anche luteina e la zeaxantina, nutrienti utili per la salute degli occhi. Inoltre secondo l’Humanitas le uova sarebbero uno dei cibi che potrebbe scatenare allergie nei bambini. Per questo sarebbe meglio prima di consumarle consultarsi con il proprio medico di base. Essendo un alimento facilmente deperibile, infine, sarebbe ottimale informarsi sul miglior metodo di conservazione. Infatti quasi nessuno lo sa ma non bisogna assolutamente mettere le uova nelle ante del frigo.

Approfondimento

Ecco spiegato lo strabiliante motivo per cui tutti stanno mettendo i gusci d’uovo nella lavatrice

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te