Ecco perché questa pianta è un integratore naturale contro ansia, insonnia e pressione alta

‘Spesso e volentieri abbiamo visto come i prodotti naturali ci corrano in aiuto per risolvere innumerevoli problemi. Alcuni di noi soffrono infatti di diversi disturbi psico-fisici, derivati dallo stile di vita errato o semplicemente dal cambio di stagione.

Per risolverli non è sempre necessario rivolgersi ai farmaci, ma si possono utilizzare delle valide alternative sane e biologiche. Le piante, per esempio, possiedono molte proprietà in grado di curarci da alcuni problemi comuni tra la gente. Una su tutte è uno straordinario toccasana per problematiche come insonnia, innalzamento della pressione e ansia. Con il corretto utilizzo ci permette di curarle tutte in un colpo solo. Vediamo allora di che fiore si tratta e come fare, con l’aiuto della nostra Redazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Smartwach XW6

Ecco perché questa pianta è un integratore naturale contro ansia, insonnia e pressione alta

Molte piante hanno effetti benefici sul nostro corpo, ma poche sono complete ed utili come l’escolzia. In natura è un fiore coloratissimo dai petali bianchi, gialli o arancioni. È chiamato anche papavero californiano e un po’ ne ricorda la forma.

Ha proprietà sedative che ci aiutano a dormire meglio, grazie al contenuto di sostanze come flavonoidi e carotenoidi. Gli alcaloidi, poi, contribuiscono ad abbassare la pressione del sangue, oltre che a farci sentire più rilassati e meno ansiosi. Ecco perché questa pianta è un integratore naturale contro ansia, insonnia e pressione alta.

Dosi e modalità di assunzione

Per godere dei benefici dell’escolzia, possiamo diluire circa 20 gocce di tintura madre in un bicchiere d’acqua la sera prima di addormentarci. In alternativa possiamo prendere 1-2 compresse o capsule una mezz’ora prima di andare a letto.

Si consiglia di non prolungare troppo nel tempo il trattamento, per non andare incontro ad assuefazione. La cura è sconsigliata a donne incinte, ai bambini e per chi ha problemi cardiocircolatori. Evitiamo di ingerirla insieme ai farmaci. Per ulteriori informazioni prima dell’uso si consiglia sempre di rivolgersi al proprio medico di base.

Per approfondire

Come difendersi dal caldo estivo e dormire sonni tranquilli con questo furbo rimedio

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te